142019mar
10 fatti sul preservativo che dovreste conoscere

10 fatti sul preservativo che dovreste conoscere

Nel tentativo di aumentare la consapevolezza e l’educazione sul preservativo, abbiamo deciso di condividere con voi alcuni fatti e statistiche interessanti:

1.) Con un uso perfetto, i preservativi sono efficaci al 98% nel prevenire la gravidanza. Tuttavia, l’uso perfetto non è spesso raggiunto nel mondo reale a causa dell’errore umano. Quando consideriamo l’uso tipico, ciò che accade nella realtà, il tasso di efficacia scende all’82%. Ciò significa che, in pratica, 18 donne su 100 che usano i preservativi regolarmente, nel corso di un anno, finiranno incinta.

2.) Se sei sorpreso dal tasso di successo dell’82%, non sei il solo. La ricerca suggerisce che la maggior parte delle persone sopravvaluta l’efficacia del preservativo nel prevenire la gravidanza, motivo per cui abbiamo bisogno di un’educazione maggiore sui vari metodi anticoncezionali.

3.) Uno dei motivi principali per cui i preservativi non sono così efficaci come la gente pensa che siano, è perché molti di noi non li usano sempre in modo corretto o coerente. Ad esempio, alcuni studi hanno rilevato che ben il 38% dichiara di aver aspettato fino a dopo l’inizio del rapporto per mettere un preservativo, e ben il 14% dichiara di aver messo un preservativo solo pochi istanti prima di finire il rapporto.

4.) Oltre a fare errori nell’uso del preservativo, un’altra ragione per il basso tasso di efficacia dell’uso tipico è che gli uomini a volte usano preservativi che non si adattano bene. Molte persone non riescono a capire che i preservativi non sono un dispositivo “taglia unica”. La ricerca ha scoperto che i preservativi inadatti sono collegati a un maggior rischio di rottura.

5.) Comprare preservativi che si adattano bene e imparare a usarli correttamente può ridurre il rischio di errori; tuttavia, ricorda che anche con un uso perfetto, i preservativi non sono efficaci al 100%. Per ridurre ulteriormente il rischio di gravidanze indesiderate, prendere in considerazione l’uso simultaneo di più metodi di controllo delle nascite, come la combinazione di preservativi con la pillola o un altro contraccettivo ormonale.

6.) Sebbene i preservativi siano spesso criticati per ridurre il piacere durante il rapporto, alcuni studi suggeriscono che non è sempre così. La ricerca ha rilevato che, in media, sia gli utilizzatori del preservativo che coloro che non lo utilizzano, non riportano alcuna differenza di piacere all’interno del  rapporto sessuale più recente o nella loro probabilità di raggiungere l’orgasmo. Detto questo, se trovi che i preservativi riducono la sensibilità per te, potresti prendere in considerazione la sperimentazione di diversi tipi di preservativi e / o l’aggiunta di una goccia di lubrificante all’interno del preservativo prima di infilarlo.

7.) Si scopre che molti dei ragazzi che sostengono che i preservativi rendono più difficile l’erezione durante il sesso, hanno in realtà difficoltà erettili. In altre parole, molti di questi uomini avranno difficoltà erettili indipendentemente dal fatto che usino il preservativo. Pertanto, alcuni (non tutti ovviamente) uomini potrebbero erroneamente attribuire la vera fonte dei loro problemi di erezione ai preservativi; in tal caso conviene contattare uno specialista.

8.) I preservativi non sono usati oggi durante la maggior parte delle azioni sessuali. Infatti, un’indagine nazionale negli Stati Uniti in cui ai partecipanti è stato chiesto di riportare i tassi di utilizzo del preservativo durante le ultime 10 esperienze con rapporti vaginali e anali, ha rivelato quanto segue: i tassi di utilizzo complessivi sono stati del 25% per gli uomini e del 22% per le donne durante il sesso vaginale, e il 26% per gli uomini e il 13% per le donne durante il sesso anale.

9.) In passato, gli intestini degli animali erano il materiale più popolare usato per fare i preservativi. Oggi, alcuni preservativi sono ancora fatti da questo specifico materiale (ad es. Naturalamb); tuttavia, questi preservativi sono in gran parte caduti in disgrazia perché sono più costosi da produrre rispetto al lattice. Inoltre, mentre possono essere efficaci nel prevenire la gravidanza, le membrane animali sono troppo porose per servire da barriera efficace alla maggior parte delle infezioni sessualmente trasmissibili.

10.) Alcune persone non se ne rendono conto, ma oltre al preservativo maschile, c’è anche un preservativo interno che si allinea dentro la vagina o l’ano. Si noti che questo prodotto era precedentemente noto come “preservativo femminile” – è stato recentemente ribattezzato “preservativo interno” per renderlo neutrale rispetto al genere e per riflettere il fatto che può essere usato sia per il sesso vaginale che anale.


Articolo adattato da: https://www.lehmiller.com/blog/2019/2/25/10-things-you-should-know-about-condoms-for-national-condom-month

A cura del Centro Integrato di Sessuologia IL PONTE (Traduzione italiana a cura di Dr. Massimo Ducci)




Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Privacy:
Il consenso è liberamente espresso ai sensi dell’art 23 del DL 196/03 e dell’Art. 7 del Reg UE 679/16

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *