272018mar
Dolore al momento della penetrazione, cosa può essere?

Dolore al momento della penetrazione, cosa può essere?

Salve, da diverso tempo ormai provo dolore al momento della penetrazione ma le visite ginecologiche e gli esami hanno escluso patologie, infezioni ed endometriosi. L’ultima ginecologa che ho consultato mi ha detto che potrebbe essere vaginismo, ma io non sono cresciuta in una famiglia bigotta, né ho un cattivo rapporto col sesso … Inoltre sapevo che per chi soffre di vaginismo diventa difficile anche la visita medica e invece io non ho di questi problemi. Ho una vita relazionale appagante, ma il mio ragazzo finisce sempre per sentirsi in colpa nonostante non sia assolutamente colpa sua, dato che non mi forza, non è violento e pensa al mio benessere sessuale ed emotivo. Comincia a diventare snervante. Cosa posso fare per risolvere il problema? Grazie. Jolanda

Salve Jolanda, ho letto la sua mail, innanzi tutto capisco che la situazione che sta vivendo la faccia sentire un po’ sconfortata e questa sensazione è probabilmente rafforzata dal non capire che cosa le stia succedendo. Il dolore durante i rapporti sessuali, così come la diffificoltà, se non l’impossibilità alla penetrazione, risultano essere una delle cause più frequenti di richiesta di aiuto presso i terapeuti sessuali da parte delle donne. La situazione che descrive sembra infatti essere legata ad una sintomatologia che fa riferimento ai disturbi da dolore genito pelvico e della penetrazione (e nello specifico al vaginismo). Dato che da un punto di vista organico, come confermato dalla sua ginecologa, non sono emerse problematiche significative, la situazione va inquadrata più da un punto di vista emotivo.

Solitamente le donne che soffrono di questa difficoltà affermano di volere avere un rapporto sessuale completo, ma questo risulta tuttavia impossibile o estremamente difficoltoso e doloroso. Ciò è dovuto al fatto che la muscolatura  vaginale viene contratta in maniera involontaria, dando origine a delle sensazioni sgradevoli al tentativo di penetrazione o alla sola idea della penetrazione.

Ora c’è da dire che esistono situazioni diverse di questa condizione, ovvero la difficoltà può essere sempre stata presente, ma può anche insorgere successivamente ai primi rapporti sessuali. Inoltre la condizione può essere generalizzata o situazionale, ovvero può essere presente nei rapporti sessuali e non nella visita ginecologica ad esempio. È importante considerare che non per forza questa condizione deve essere letta come indice di difficoltà relazionali nella coppia o come legata ad una educazione sessuale repressiva. Ogni donna ha la propria storia di vita, la propria emotività, le proprie esperienze, le proprie convinzioni per cui per poter capire nei confronti di che cosa la donna “si stia chiudendo”, bisogna indagare un po’ queste diverse dimensioni (esperienziali, cognitive, emotive, relazionali, educative) in senso lato, non per forza solamente legate all’ambito sessuale.

E’ importante considerare il fatto che questa condizione, nonostante sia fonte di sofferenza per la donna ed anche per la coppia, ha però un alto grado successo terapeutico nelle terapie psico-sessuologiche. Difatti se agli esercizi comportamentali specifici viene associato un lavoro parallelo sugli aspetti sopra menzionati, la donna imparerà a riappropriarsi della sua muscolatura vaginale ad assumerne il controllo, per poter vivere una vita sessuale e relazionale “completamente” soddisfacente. Per di più il fatto di vivere una relazione sentimentale appagante, come nel suo caso, risulta essere sicuramente un fattore importante non solo come condizione di vita ma anche come motore per affrontare insieme l’aspetto sessuale più difficoltoso che state vivendo in questo momento.

Un caro saluto

Dott.ssa Michela Vancheri – Centro Integrato di Sessuologia Il Ponte (Firenze)

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica

Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *