152017set
La moglie araba del mio amico mente sulla sua verginità?

La moglie araba del mio amico mente sulla sua verginità?

Buonasera, ho un amico (arabo) che ha sposato una ragazza del suo paese senza fare sesso prima. Lei ha 23 anni e lui 29, dopo il matrimonio ha scoperto una cosa incredibile. I suoi organi vaginali sono molto dilatati, sono fuori praticamente ed è sempre bagnata. Sono sposati solo da 3 mesi e lui vuole portarla dal ginecologo poichè lei sostiene che era vergine, ma lui si è trovato di fronte un’altra realtà. Lui è convinto che lei abbia avuto delle passate gravidanze o aborti.

La domanda è: se ci sono state gravidanze o aborti il ginecologo può saperlo? Se la ragazza ha mentito lui la vuole lasciare, inoltre è malata di sesso, vuole farlo anche 5-6 volte al giorno! Ha la vagina molto larga e si vede tutto l’interno. E’ possibile a 23 anni di essere cosi? Lui, nel caso vorrebbe fare anche una causa legale poichè pensa che lei e i familiari abbiano mentito e nel loro paese la verginità è sacra. La ragazza ha capito che lui è triste e arrabbiato per questa vicenda e fa il possibile per rimanere incinta e incastrarlo. Per favore mi può dire dove può andare, da che tipo di medico ginecologo per scoprire la verità. Grazie di cuore A.A.

Gentile A.A., grazie per sua domanda.

Per la verità i genitali esterni così come la vagina hanno una conformazione diversa in ogni donna. Generalmente nelle donne che non hanno partorito sia i genitali esterni che quelli interni sono più tonici ma questo non può essere considerato come una regola assoluta, la tonicità dipendente infatti anche da altre variabili.

Una visita ginecologica può essere orientativa rispetto alle sue domande, ma anche in questo caso pronunciarsi in modo assoluto può essere difficile. La difficoltà aumenta ulteriormente in caso di pregressi aborti che non modificano in nessun modo la morfologia dell’apparato genitale femminile.

A maggior ragione per quanto riguarda la “diagnosi” di verginità, già non semplice, in questo caso, dopo alcuni mesi di rapporti è impossibile.

Tenga inoltre presente che almeno nel nostro Paese non è consentito portare una persona da un medico contro la sua volontà per  rispondere a quesiti di terzi.

Quindi riassumendo, non possiamo sapere se la ragazza fosse o meno vergine al momento del matrimonio e se abbia di conseguenza  mentito, poichè è molto difficile poterlo stabilire con una visita medica, alla quale tra l’altro avrebbe diritto ad opporsi. Stessa cosa relativamente al desiderio sessuale molto intenso, questo potrebbe essere una condizione preesistente della ragazza, ma potrebbe anche essere nato e rivolgersi esclusivamente nei confronti del marito. Quindi al di là di indizi più o meno convincenti, la fiducia nella coppia è un aspetto molto importante e nel caso marito e moglie non decidano di separarsi, sarà opportuno cercare di lavorarci e costruirla giorno per giorno.

Cordiali saluti e ci auguriamo di essere stati utili a lei e al suo amico.

 
Cristina Critelli – Ginecologa – Sessuologa
Daniel Giunti – Psicoterapeuta – Sessuologo
 
Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .
Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *