152018giu
Il mio pene è nella norma? Aiutatemi! – Arturo

Il mio pene è nella norma? Aiutatemi! – Arturo

Salve sono Arturo ho 33 anni e vorrei delle informazioni poichè vorrei fare una visita al pene con uno specialista ma, essendo il mio medico di base donna, mi vergogno a farmi prescrivere una visita per capire se le dimensioni del mio pene sono in norma. Come faccio? Aiutatemi!

Salve Arturo,
per prima cosa è importante che lei sappia che non è indispensabile che la sua dottoressa le prescriva la
visita che lei desidera. E’ comprensibile che la situazione possa imbarazzarla e pertanto può rivolgersi ad uno specialista (andrologo/urologo) senza coinvolgere il suo medico di famiglia. Detto questo parliamo un po’ del dubbio che vorrebbe sottoporre allo specialista. Molti uomini si interrogano circa le dimensioni e la forma dei propri genitali nel timore che questi non siano normali e spesso queste paure sono infondate. Frequentemente gli uomini temono il confronto con gli altri per paura di risultare in difetto, anormali e quindi meno maschili, come se le dimensioni, soprattutto la lunghezza del pene sia sinonimo unico di virilità. Numerosi studiosi hanno cercato di definire quali siano le dimensioni “normali” del pene misurando i genitali di vari uomini nella popolazione generale. Questa misurazione generalmente si effettua tenendo stirato l’organo e valutando con un metro la lunghezza di questo, dal pube alla punta del glande. I ricercatori hanno così stabilito che le dimensioni standard, ovvero relative alla media della popolazione (normalità statistica) sono una lunghezza pari a 8-10 cm per lo stato di flaccidità e di 12-16 cm per lo stato di erezione. Inoltre allo stato di erezione la circonferenza del pene di un soggetto normale (cioè nella norma del campione preso in esame) dovrebbe essere di circa 12 cm. Può quindi, anche da solo, valutare se i suoi genitali risultino “normali”, coerenti con la media della popolazione.

misurare
Un’altra cosa molto importante da sottolineare è che esiste una condizione, definita micropenia, per cui il
pene sia in stato di riposo che in stato di erezione ha una dimensione molto inferiore alla media della
popolazione. Per rientrare in questa categoria le dimensioni dei genitali devono essere inferiori ai 4 cm nello
stato di flaccidità e minori di 7,5 cm in erezione. Pertanto, in tali casi è possibile considerare un intervento
chirurgico di allungamento del pene. Riassumendo, per valutare se le sue dimensioni siano normali, quindi in linea con la popolazione, può tentare di misurare da solo i proprio genitali o rivolgersi ad un esperto che possa aiutarla nella valutazione.

Cordiali saluti

Lo staff del Centro Il Ponte

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica

Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .




Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *