152018giu
Perché i tacchi alti rendono le donne più affascinanti?

Perché i tacchi alti rendono le donne più affascinanti?

Perché femminilità e tacchi alti sono così intimamente correlati? L’idea femminista più diffusa è quella che vede i tacchi alti come sintomo di una società oppressiva maschilista che cerca di far “barcollare” letteralmente le donne per riuscire a controllarle. Considerando questa ipotesi, sicuramente possono esserci occasioni in cui il tacco alto non è comodo e pratico, ma non serve un misogino per far sì che una donna indossi una Christian Louboutin. I tacchi alti tendono a far percepire i piedi come più piccoli, cosa che sembrerebbe avere un fascino sul mondo maschile. Tuttavia la preferenza maschile per le donne con i piedi minuti è stata recentemente messa in discussione, dato che alcune società maschiliste preferiscono le donne con i piedi grandi. Come evidenzia in effetti l’antropologo Daniel Fessler: “preferire queste donne sarebbe più adattivo per la loro sicurezza durante una gravidanza”. Inoltre, un uso troppo frequente dei tacchi alti può procurare dolore lombare cronico o causare fratture ossee alle caviglie.

Forse la domanda migliore, dopotutto, è: quali sono, per le donne, i benefici dell’indossare i tacchi alti?  Uno studio dello psicologo Paul Morris e colleghi, pubblicato nel 2013 sulla rivista “Evolution and Human Behavior”, ha fatto luce su questo argomento attraverso la tecnica “point-light display” (punti luminosi disposti lungo il corpo). I ricercatori coinvolsero 12 donne di diverse età e corporatura. Esse furono filmate da sole mentre camminavano su un tapis roulant in modo tale che fossero visibili solamente i punti luminosi che avevano sul corpo, una volta mentre indossavano un paio di ballerine e una volta con dei tacchi alti. Questi video vennero poi mostrati, in ordine completamente casuale, a un gruppo di osservatori. Fu chiesto loro di giudicare quanto fosse attraente la camminata della figura femminile nel video. Analizzando queste valutazioni, Morris e la sua squadra scoprirono che il modo di camminare giudicato significativamente più attraente fu quello con i tacchi alti. Sappiamo dunque che il sex appeal di una donna in tacchi alti ha qualcosa a che fare con il modo in cui queste scarpe ne modificano la camminata. 

Ma cosa la rende così seduttiva? Secondo Morris e i suoi co-autori, tutto ruota intorno al sesso. Scavando più a fondo nel loro primo studio, Morris e colleghi hanno indagato la causa del fascino dei tacchi alti. Questa volta, ad un nuovo gruppo di osservatori fu fatta una semplice domanda: la persona che sta camminando sullo schermo è un uomo o una donna? A loro insaputa, tutte le figure nel video erano femmine ed era lo stesso set di stimoli del precedente studio. Gli autori predissero che gli osservatori sarebbero stati più propensi ad individuare erroneamente le donne con le ballerine, come uomini, rispetto a quelle con i tacchi. Questo fu il risultato che ottennero. “Quando indossano i tacchi alti in confronto alle ballerine” scrivono gli autori, “le donne fanno passi più piccoli e più frequenti, piegano meno le ginocchia e vi sono maggiori rotazioni dei fianchi”. Tradotto: le donne con i tacchi alti camminano in un modo più femminile. Questo risultato è più significativo di quanto sembri. Esagerando la normale camminata femminile, i tacchi alti servono a migliorare, in modo fittizio, la percezione della femminilità di chi li indossa. E come altri segni evidenti di femminilità, i tacchi alti possono aggiungere punti, anche se in modo ingannevole, al valore riproduttivo delle donne.

https://blogs.scientificamerican.com/bering-in-mind/why-do-high-heels-make-women-seem-more-attractive/

A cura dello staff del Centro Integrato di Sessuologia IL PONTE (trad. ita. Letizia Doni)

Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *