212021mag
Se fare sesso è salutare, non farlo è malsano?

Se fare sesso è salutare, non farlo è malsano?

Se fare sesso è salutare, non farlo è malsano?

“È noto che fare sesso ha effetti positivi sulla nostra salute fisica e mentale. Ma cosa sappiamo delle conseguenze dell’inattività sessuale? Se fare sesso è “salutare”, ci sono prove per affermare che non fare sesso è “malsano”?”

L’attività sessuale è associata a una vasta gamma di benefici per la salute. Ad esempio, la ricerca ha scoperto che gli uomini sessualmente attivi hanno minori probabilità di sviluppare il cancro alla prostata, hanno meno probabilità di avere attacchi di cuore e tendono a vivere più a lungo.

Inoltre, sia per gli uomini che per le donne, essere sessualmente attivi in età avanzata è collegato a una migliore funzione cognitiva. Inoltre, in entrambi i sessi, il sesso tende a fornire un temporaneo miglioramento dell’umore, aumentando anche il significato nella vita.

Questo modello di risultati sembrerebbe suggerire che le persone sessualmente attive siano in media più sane di quelle sessualmente inattive. Tuttavia, sarebbe problematico utilizzare questi risultati per saltare alla conclusione che l’inattività sessuale di per sé è intrinsecamente malsana o sempre collegata a esiti di salute peggiori. Ecco perché:

In primo luogo, la maggior parte della ricerca che collega l’attività sessuale ai benefici per la salute è correlativa, il che significa che non possiamo inferire causa-effetto. È probabilmente vero che le persone che sono più sane all’inizio, fisicamente e mentalmente, hanno maggiori probabilità di fare sesso. Ma il sesso li rende necessariamente più sani, o è solo che sono più fisicamente capaci di fare sesso e/o hanno più probabilità di essere dell’umore giusto per il sesso? Entrambe le spiegazioni sono vere in una certa misura, ma abbiamo davvero bisogno di ulteriori ricerche per trarre conclusioni definitive.

In secondo luogo, per comprendere in che modo l’inattività sessuale è correlata alla salute, è importante considerare le ragioni delle persone per non fare sesso. Ci sono molti motivi diversi per cui una determinata persona potrebbe non avere rapporti sessuali (o averli molto raramente). Eccone alcuni:

  • Sei asessuale e non desideri fare sesso in coppia.
  • Una volta avevi il desiderio di fare sesso, ma il tuo desiderio è diminuito o è scomparso nel tempo.
  • Desideri il sesso, ma hai scelto volontariamente di restare celibe per un certo periodo di tempo.
  • Desideri il sesso, ma non riesci a trovare un partner.
  • Desideri il sesso, ma il tuo partner no (cioè, sei in una relazione senza sesso o hai una discrepanza nel desiderio sessuale).

Ci sono molti fattori diversi che potrebbero potenzialmente svolgere un ruolo nell’inattività sessuale e le implicazioni di ciascuno per la propria salute sarà molto diverso.

Ad esempio, la situazione in cui qualcuno non ha il desiderio di fare sesso o ha deciso volontariamente di non fare sesso, è molto diversa rispetto a quella in cui una persona vuole fare sesso ma non è in grado di farlo. Queste ultime circostanze potrebbero portare a frustrazione, depressione, ansia e altri esiti negativi sulla salute mentale (che, a loro volta, potrebbero portare a esiti negativi sulla salute fisica, come fluttuazioni di peso e/o effetti dello stress cronico).

Di conseguenza, anche se la ricerca suggerisce che l’inattività sessuale è collegata a una salute generale peggiore, ciò non significa che tutti nella categoria inattiva stiano necessariamente peggio. Dobbiamo esaminare le ragioni delle persone per non fare sesso perché è probabile che giochi un ruolo importante nel modo in cui l’assenza di sesso influisce sulla salute delle persone.

Allo stesso tempo, vale la pena riconoscere che essere sessualmente attivi non significa necessariamente che si è più sani. Proprio come ci sono diversi motivi per non fare sesso, ci sono anche una vasta gamma di motivi per fare sesso – e alcuni di questi motivi possono essere collegati a una salute peggiore, oppure avere una relazione in cui si sentono sotto pressione o costretti a fare sesso che non vogliono, utilizzare il sesso come una forma di autolesionismo (cioè coloro che fanno sesso come mezzo per danneggiare intenzionalmente se stessi).

In breve, sì, in media ci sono differenze di salute tra persone sessualmente attive e inattive, ma dobbiamo essere consapevoli del fatto che ci sono dei limiti di questa ricerca (dati di correlazione) e che le ragioni delle persone per avere o non fare sesso probabilmente influenzano il legame tra sesso e salute.

Fonte: https://www.lehmiller.com/blog/2021/1/7/if-having-sex-is-healthy-is-not-having-sex-unhealthy
Centro Integrato di Sessuologia Il Ponte (a cura di dott.ssa Chiara Esposito)


Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *