302021giu
6 aspetti delle non monogamie consensuali che attirano le persone

6 aspetti delle non monogamie consensuali che attirano le persone

La non monogamia consensuale è uno stile di relazione in cui tutti i partner accettano apertamente la possibilità di avere più di una relazione sessuale e/o romantica alla volta. Queste relazioni sono comuni, con circa 1 adulto nordamericano su 5 che afferma di aver già avuto qualche tipo di relazione sessualmente aperta.

Allo stesso tempo, tuttavia, queste relazioni sono anche spesso stigmatizzate e ampiamente fraintese. Ad esempio, uno stereotipo comune delle relazioni consensualmente non monogame è che riguardano solo il sesso, o che una maggiore opportunità sessuale è la cosa principale che attira le persone verso di loro. Allo stesso modo, molti vedono queste relazioni come radicate nei problemi, in modo tale che le persone che aprono le loro relazioni tendono a farlo perché sono intrinsecamente infelici.

Tuttavia, la realtà è che le persone possono essere attratte dalla non monogamia consensuale per una serie di ragioni molto diverse. In effetti, la ricerca ha identificato almeno sei motivi distinti.

In un recente studio pubblicato su Archives of Sexual Behavior, i ricercatori hanno intervistato 540 persone che erano attualmente in relazioni consensualmente non monogame. I partecipanti avevano in media 34 anni e la maggior parte proveniva dal Nord America. Il numero medio di partner attuali segnalati era di due, sebbene alcuni ne riportassero fino a 11.

La domanda chiave che è stata posta ai partecipanti è stata la seguente: “Per favore, parlaci delle tue ragioni per aver partecipato a una relazione multipartner/consensualmente non monogama”. I partecipanti potevano scrivere quanto volevano in risposta e i ricercatori hanno quindi codificato tutte le risposte per temi.

I risultati hanno generato sei temi ampi e interconnessi:

1. Autonomia – “Era importante per i partecipanti sentirsi come se avessero il controllo sul proprio corpo e sui modi in cui interagivano e si connettevano con gli altri. Avere autonomia sessuale e relazionale sembrava favorire l’indipendenza”. In sostanza, questo tema era incentrato sull’idea di fare ciò che sembrava più naturale per l’individuo ed essere il proprio sé autentico.

2. Sistemi di credenze – “Queste convinzioni riflettevano una tensione tra i vincoli della monogamia e le possibilità offerte dal CNM, nonché le idee su come soddisfare i bisogni personali e interpersonali”. In altre parole, le persone nelle relazioni multi-partner tendevano a vedere la monogamia come restrittiva e potenzialmente dannosa per il proprio benessere, con relazioni aperte che offrivano la capacità di crescere ed esplorare il sé. Un altro sistema di credenze comune riguardava l’idea che sia difficile avere un partner che soddisfi tutti i tuoi bisogni, sessualmente ed emotivamente.

3. Relazionalità – “I partecipanti hanno anche comunicato che le relazioni CNM hanno offerto loro la capacità di sviluppare e mantenere amicizie, costruire comunità e creare le proprie famiglie. Il CNM è stato anche un modo per soddisfare le esigenze di un partner, per sviluppare una connessione e alimentare una partnership attuale. I partecipanti hanno spiegato che CNM ha permesso loro di impegnarsi in relazioni interpersonali in modi che riflettevano la loro etica e consentivano l’integrità relazionale”. In altre parole, questo tema riguardava l’essere parte di una comunità solidale e avere l’opportunità di costruire più connessioni con gli altri, connessioni che fanno bene al proprio benessere psicologico e che rafforzano tutte le loro relazioni. Molti partecipanti hanno anche parlato di come questo tipo di relazione consente loro di soddisfare i propri bisogni con integrità, senza dover nascondere le cose a un partner o impegnarsi nell’inganno .

4. Sessualità – “Tre sottotemi catturano il modo in cui il CNM era visto come una struttura relazionale che offriva ai partecipanti l’opportunità di esplorare le proprie identità ed espressioni sessuali, sperimentare varietà, novità ed eccitazione e gestire le discrepanze sessuali nelle loro relazioni”. In altre parole, i partecipanti sentivano che le relazioni multi-partner consentivano l’opportunità di esplorare identità queer e perverse, offrire più divertimento e avventura sessuale e fornire strade per affrontare desideri/interessi sessuali discrepanti nelle relazioni.

5. Crescita ed espansione – “Molti hanno osservato che avere più partner ha favorito la crescita sia personale che relazionale e ha fornito opportunità di espansione personale”. Le relazioni consensualmente non monogame erano viste come un’opportunità per ampliare il proprio senso di sé e per sperimentare una maggiore varietà nelle attività non sessuali in modo da ridurre la pressione su un dato partner. Erano anche visti come un modo per far crescere ed espandere una relazione attuale, consentendo un’intimità e una connessione più profonde, nonché una maggiore sensazione di sicurezza.

6. Pragmatismo – “Il CNM è stato articolato come più pratico della monogamia e adatto allo stile di vita e alla fase della vita attuali dei partecipanti. Hanno descritto i modi in cui CNM ha permesso loro di soddisfare le esigenze della loro vita lavorativa e familiare, di mantenere relazioni a distanza e di avere relazioni adatte alla loro fase della vita”. In altre parole, molti pensavano che le relazioni multipartner fossero solo un modo pratico di gestire la propria vita e raggiungere gli obiettivi della vita. Naturalmente, è importante notare che questi risultati potrebbero non essere necessariamente rappresentativi della popolazione complessiva di individui coinvolti nella non monogamia consensuale, ed è possibile che ci siano altre ragioni/motivi alla base del motivo per cui molte persone sono attratte da queste relazioni.

Tuttavia, questi risultati ci dicono che le ragioni delle persone per perseguire relazioni consensualmente non monogame sono molte e varie. Inoltre, è importante notare che la maggior parte dei partecipanti ha riportato molteplici ragioni per impegnarsi in queste relazioni, il che suggerisce che tendono a vedere una serie di potenziali benefici, invece di essere attratti da una sola cosa.

Inoltre, mentre il sesso è emerso come uno dei sei motivi principali, è chiaro da questo lavoro che la non monogamia consensuale riguarda molto più del semplice sesso: riguarda anche una più ampia realizzazione psicologica e l’essere il proprio vero sé.


Fonte: https://www.psychologytoday.com/intl/blog/the-myths-sex/202106/6-things-draw-people-consensual-nonmonogamy
A cura di Centro Integrato di Sessuologia Il Ponte (trad.Dott Bocciardi Diego)



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *