252019apr
Le 7 fantasie sessuali più comuni

Le 7 fantasie sessuali più comuni

Quali sono le 7 più comuni fantasie sessuali? Quanto sono frequenti? Sono diverse tra uomini e donne?
Justin J. Lehmiller ricercatore del Kinsey Institute, per il suo nuovo libro “Tell me what you want”, ha intervistato 4.175 americani sul contenuto delle loro fantasie sessuali e sono emersi sette temi principali:

  1. Sesso multi-partner (sesso a tre, orge e gangbang)
  2. BDSM (Bondage, disciplina, dominio, sottomissione, sadismo e masochismo)
  3. Novità, avventura e varietà (fare qualcosa di nuovo e diverso, come può esserlo il sesso in una nuova posizione o in un posto diverso)
  4. Atti sessuali tabù (fare qualcosa che è socialmente o culturalmente proibito)
  5. Passione, romanticismo e intimità (connettersi emotivamente con un partner, sentirsi amati, apprezzati, desiderati)
  6. Essere in una relazione non monogama (avere una relazione aperta, poli-amore, cuckolding,..)
  7. Travestitismo e omoerotismo (spingendo i limiti dell’identità / ruolo / espressione di genere e / o orientamento sessuale)

Di seguito ecco le percentuali di quante persone hanno avuto queste fantasie:

Sesso multi-partner
95% uomini, 87% donne

BDSM
93% uomini, 96% donne

Novità, avventura e varietà
97% uomini, 97% donne

Atti sessuali tabù
87% uomini, 72% donne

Passione, romanticismo, intimità
99% uomini, 99% donne

Essere in una relazione non monogama
91% uomini, 80% donne

Travestitismo
 59% uomini, 49% donne

Omoerotismo
(tra persone che si autoidentificano come eterosessuali)
26% uomini, 59% donne

La maggior parte delle persone ha riferito di aver avuto diversi tipi di fantasie. Dunque, è normale fantasticare su più di un aspetto.

Per la categoria novità /avventura /varietà, la categorizzazione si è basata solo sul fatto che le persone riferissero fantasie sul sesso in un nuovo contesto, come sesso su una spiaggia, in natura o in pubblico; ma specifica che se queste vengono sommate ad altre nuove attività sessuali, come l’uso di cibo durante il sesso e i giochi di ruolo, i numeri sono ancora più vicini al 100%.

Per la categoria tabù,sono state prese in considerazione quelle attività che nel DSM 5 (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) sono identificate come “parafiliche”. (es: esibizionismo, voyeurismo, frotteurismo, feticismo, pedofilia,..).

Le fantasie di genere sono suddivise in travestitismo e in omoerotismo, in ragion del fatto che c’è una differenza di genere in questi due tipi di fantasia. Inoltre, si noti che i numeri per tutte le categorie erano basati sull’intero campione, ad eccezione della categoria omoerotismo, che riguardava solo i partecipanti identificati come esclusivamente eterosessuali.

È doveroso specificare alcune cose, riguardo ai numeri presentati sopra:

– Riflettono quante persone hanno affermato di aver avuto queste fantasie, ma il numero che ha fantasticato su questi temi in modo frequente è inferiore. In altre parole, per alcune persone queste fantasie ci sono ma sono sporadiche, mentre per altri sono molto frequenti.

– I dati provengono da un campione ampio e diversificato (più di 4000 adulti di età compresa tra 18 e 87 anni provenienti da tutti i 50 stati) che, non è rappresentativo della popolazione degli Stati Uniti, poiché i partecipanti sono stati in gran parte reclutati attraverso i social media.

Il campione su cui è sta condotta l’indagine non è perfettamente sovrapponibile alla popolazione italiana, quindi in Italia i numeri potrebbero essere diversi per le varie tipologie di fantasie


A cura di Centro Integrato di Sessuologia IL PONTE (trad. Dott.ssa Erika Berti)

https://www.lehmiller.com/blog/2019/3/13/the-7-most-common-sex-fantasies-and-how-many-people-have-ever-had-them


Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Privacy:
Il consenso è liberamente espresso ai sensi dell’art 23 del DL 196/03 e dell’Art. 7 del Reg UE 679/16

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *