132020feb
La prima esperienza sessuale modella le nostre fantasie sessuali?

La prima esperienza sessuale modella le nostre fantasie sessuali?

Quanto influisce “la prima volta” sui nostri attuali gusti sessuali?

Per il libro Tell Me What You Want [1] sono stati intervistati sulle loro fantasie sessuali 4.175 adulti. Come parte di questo sondaggio, è stato chiesto alle persone di riferire le attività che hanno avuto durante la loro prima esperienza sessuale, tra cui il bacio, la masturbazione reciproca, il sesso orale (dare e ricevere), i rapporti vaginali e il sesso anale (insertivo e ricettivo). Successivamente è stata analizzata la correlazione che c’è tra le attività che si svolgevano durante le prime esperienze sessuali e le fantasie sessuali che avevano in seguito.

Quello che è stato scoperto è che se una determinata pratica sessuale ha avuto luogo la prima volta che qualcuno ha fatto sesso (che si tratti di un bacio, orale, anale o altro) quella stessa pratica è stata indicata come una condizione maggiormente presente nelle fantasie sessuali. In altre parole, quello su cui fantastico adesso è il risultato della mia prima esperienza sessuale.

Ciò suggerisce che le prime esperienze sessuali potrebbero influire sulle nostre preferenze e desideri sessuali successivi. In altre parole, queste esperienze possono dare forma a ciò che ci eccita lungo la strada. Un imprinting sessuale.

Non sappiamo, dati i limiti della metodologia di indagine, se l’impatto delle prime esperienze vale sia nel caso di esperienze positive che negative. Non possiamo determinare se l’età del soggetto ha un peso specifico nel modellare le fantasie, tantomeno se le esperienze sessuali successive hanno giocato ruolo centrale o periferico.

Infine, non possiamo ignorare che le persone che attualmente apprezzano o preferiscono una determinata attività siano spinte a ricordare esperienze precedenti che coinvolgono proprio quell’attività. In altre parole, potrebbero esserci dei pregiudizi di richiamo, in cui le persone hanno maggiori probabilità di ricordare ricordi di eventi precedenti coerenti con le loro attitudini e preferenze attuali. In questo caso significherebbe che quello su cui fantastico adesso mi fa ricordare la mia prima volta in un determinato modo.

Sappiamo da molteplici ricerche in psicologia cognitiva che è semplicemente più facile ricordare informazioni coerenti (piuttosto che incoerenti) con i nostri atteggiamenti, quindi è possibile che questo faccia parte di ciò che sta accadendo qui.

Inoltre, è importante notare che le nostre fantasie e desideri sessuali sono molto complessi e sono influenzati da molteplici fattori che contribuiscono. Le nostre storie sessuali hanno sicuramente un ruolo, ma sono anche modellate dalle nostre personalità, dai nostri partner, dalla nostra cultura e altro ancora.

Quindi, detto tutto ciò, sì, esiste una ricerca a sostegno di un collegamento tra le prime esperienze sessuali e le successive preferenze sessuali, ma dato quanto siano complessi i nostri desideri sessuali, è difficile individuarne una singola fonte precisa.

Bibliografia:

[1] Justin J. Lehmiller (2018) – Tell Me What You Want The Science of Sexual Desire and How it Can Help You Improve Your Sex Life

Redazione Centro Integrato di Sessuologia Il Ponte (traduzione a cura di Dott.ssa Samoa Lombardi)

Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *