162020nov
Addormentarsi dopo il sesso, perchè accade?

Addormentarsi dopo il sesso, perchè accade?

Le scoperte scientifiche possono essere ovvie oppure controintuitive. Tra queste ultime rientra senza dubbio un recente studio, pubblicato sulla rivista Evolutionary Behavioral Sciences.

Un team di psicologi evoluzionisti, guidati da Gordon Gullup dell’Università di Albany, la State University of New York, ha scoperto che le donne, rispetto agli uomini, hanno una maggiore probabilità di addormentarsi dopo il sesso.
Qual è la motivazione di fondo? Che addormentarsi dopo il sesso aumenti la probabilità di concepimento.

Con la frase “il sesso è un sonnifero naturale” ci si riferisce all’idea che un rapporto sessuale possa avere effetti sedativi, ma non ci sono molte ricerche a tal proposito, come suggeriscono gli autori.

“Abbiamo scoperto che le donne erano più inclini degli uomini a riferire di addormentarsi al termine di un rapporto sessuale e che la sonnolenza, dopo il sesso, era potenziata dall’orgasmo, sia nelle donne che negli uomini”

Addormentarsi dopo il sesso, perchè accade?

Ci sarebbe una logica dietro tale scoperta. Stando alla teoria: gli esseri umani hanno sviluppato una postura eretta e hanno imparato a camminare su due gambe come modo per muoversi nello spazio in maniera ottimale ed efficiente.

Uno degli svantaggi della postura eretta è da trovare nello spostamento dell’apparato riproduttivo femminile verso il basso. Questo slittamento non è ideale per trattenere lo sperma e, di conseguenza, per massimizzare la probabilità di concepimento. Gli psicologi evoluzionisti notano che per ovviare a questo problema la posizione del missionario è diventata la più usata. Sostengono, inoltre, che esiste un secondo meccanismo tramite cui l’evoluzione ha incrementato la probabilità di concepire, ovvero dotando il liquido seminale di proprietà sedative. Le donne, in questo modo, sarebbero più portate a restare sdraiate dopo il sesso e ciò consentirebbe loro di trattenere un maggior quantitativo di sperma all’interno del tratto riproduttivo e di aumentare le possibilità di concepimento.

Lo studio

A partire da queste premesse, i ricercatori hanno reclutato 316 studenti universitari dell’Università di Albany per partecipare ad un sondaggio sulle abitudini sessuali. Sono stati esclusi i soggetti che hanno riferito una preferenza sessuale non-eterosessuale, che hanno affermato di non aver mai avuto rapporti sessuali e coloro che hanno indicato di aver rapporti sessuali in misura maggiore durante il giorno, rispetto alla sera, visto che lo scopo dello studio era quello di indagare il sonno dopo il sesso. Il campione finale è stato composto da 128 donne e 98 uomini.

È stato chiesto loro di compilare un questionario che ha indagato: l’uso di contraccettivi e lo stato relazionale, il comportamento masturbatorio e la storia sessuale. Ai fini dell’indagine sono state ritenute di fondamentale importanza le risposte dei partecipanti alle seguenti domande:

Di solito chi si addormenta prima, dopo il sesso, tu o il tuo partner?

Quanto spesso ti addormenti subito dopo aver provato un orgasmo col tuo partner?

Quante volte ti addormenti subito dopo un rapporto sessuale, senza aver provato alcun orgasmo?

Non sorprende che sia gli uomini che le donne abbiano dichiarato di addormentarsi dopo il sesso più velocemente se hanno provato un orgasmo. Tuttavia, senza considerare l’orgasmo, le donne, paragonate agli uomini, avevano in generale maggiori probabilità di addormentarsi prima.

Fondamentale per la loro ipotesi è stata la scoperta che non vi erano differenze di genere rispetto agli effetti sedativi della masturbazione.

Altre considerazioni

Lo studio non è privo di limiti. In primis, la dimensione del campione è relativamente bassa e i dati sono correlazionali. La natura correlazionale dello studio quale limite è da inquadrare all’interno di una critica più generale rivolta al campo della psicologia evolutiva, ovvero che molte delle sue teorie non sono verificabili (almeno nel senso tradizionale).

La ricerca ha fornito ulteriori informazioni sul comportamento sessuale dei ragazzi in età universitaria. Per esempio, alla domanda “Quante volte provi un orgasmo durante un rapporto sessuale?”, il 50% dei maschi ha dichiarato di avere un orgasmo ad ogni rapporto, mentre tra le femmine solo il 4%. Il 49% delle femmine ha riferito di aver sperimentato un orgasmo in meno della metà dei rapporti, e questa è stata la risposta maggiormente data dalle donne del campione.

I dati hanno mostrato, inoltre, che gli uomini si masturbano più delle donne. Il 9% degli uomini ha indicato di non masturbarsi affatto, mentre il 4% ha dichiarato di masturbarsi più di dieci volte a settimana. Per quanto riguarda le donne, il 45% ha riferito di non masturbarsi, il 44% di masturbarsi 1-2 volte a settimana, il 10% dalle 3 alle 5 volte a settimana e meno dell’1% di masturbasi da 6 a 9 volte a settimana.


Traduzione a cura di Centro Integrato di Sessuologia “Il Ponte” (Dott. Marco Fortunati)

https://www.psychologytoday.com/intl/blog/social-instincts/202010/who-falls-asleep-faster-after-sex-men-or-women



Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Privacy:
Il consenso è liberamente espresso ai sensi dell’art 23 del DL 196/03 e dell’Art. 7 del Reg UE 679/16

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.




Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *