262016ott
Avverto un calo del desiderio, che fare?

Avverto un calo del desiderio, che fare?

Salve, mi chiamo Amanda, vi scrivo perché ho un forte bisogno di confrontarmi con qualcuno. Sto insieme al mio compagno da cinque anni e da un po’ di tempo a questa parte da un punto di vista sessuale le cose non vanno benissimo… direi anzi piuttosto male. Lui di fatto ha sempre voglia di avere rapporti ed io invece sempre di meno, direi praticamente mai. Questa cosa ci porta a discutere spesso. Se non ci sono rapporti frequenti, o per lo meno qualche approccio che “lo soddisfi”, ecco che il clima tra noi inizia a modificarsi, lui diviene nervoso ed io a quel punto non lo sopporto più. Vorrei tanto avere più desiderio, ma più lo voglio e meno ne ho. A questo punto mi chiedo se tutto ciò sia normale! Passiamo un sacco di tempo a litigare, per qualsiasi cosa. Lui si incupisce e mi dice che evidentemente io non provo più niente per lui. Io non so che pensare, so solamente che ho tanta confusione e che a volte non lo tollero, soprattutto quando con quella frenesia mi si avvicina per avere qualcosa di sessuale da me. Potrebbe avere ragione lui? Forse i miei sentimenti nei suoi confronti sono davvero cambiati?

Cara Amanda,

quando si ha a che fare con una relazione di coppia non sempre le cose sono così “lineari”. Non si devono infatti vedere unicamente in un rapporto di causa-effetto, ossia non è detto che sia la difficoltà sessuale a generare la difficoltà sul piano relazionale. E’ bene dire che ha molto più senso vedere le cose in un rapporto circolare, dove la sessualità va ad incidere sulla relazione ed a sua volta quest’ultima influenza la sessualità. Detto ciò, occorrerebbe capire come vanno, tra di voi, altri aspetti della relazione, in pratica, oltre alla quantità di rapporti che avete, quali altre cose fate. Insomma come state insieme.

Infatti la sessualità, oltre a non essere l’unico indicatore della stabilità e della soddisfazione di una relazione, non vive neppure “di vita propria” – nel senso che è condizionata e determinata dalla relazione stessa. Il desiderio, per esempio, non è un qualcosa che per forza si attiva in maniera fisiologica o meccanica nelle persone … si desidera qualcosa quando si è nella condizione mentale, emotiva, fisiologia di cercare qualcosa che ci manca. A tal riguardo, dovrebbe osservarsi per capire se ha dei momenti in cui sente che il desiderio si palesa e fare attenzione a che cosa accade in quei momenti e che cosa lo possa aver alimentato.

Probabilmente il suo compagno, col suo incedere insistente, le sottrae la possibilità di far nascere il suo desiderio, un desiderio che forse necessita di tempi, condizioni e vissuti differenti da quelli che adesso si presentano. L’organo sessuale più potente che abbiamo è a tutti gli effetti il cervello, per cui se non lo “nutriamo” con degli stimoli idonei (immaginativi, uditivi, olfattivi, visivi, ecc.) non possiamo poi pretendere che si attivi on-demand, solo perché le circostanze lo esigono! Come non ci si eccita a comando, non si ha neanche desiderio a comando.

Quello che sta avvenendo nella sua coppia è un qualcosa che accade spesso nelle coppie, ossia il cercare di risolvere una difficoltà con gli stessi elementi che hanno provocato la difficoltà. Solitamente le coppie provano e riprovano ad avere rapporti sessuali senza fare attenzione a cosa modificare nella relazione, con il risultato che il problema non solo non sparisce ma si amplifica addirittura.

Detto ciò, io non posso entrare nel merito di quello che prova adesso per il suo compagno, pero’ posso dirle di non utilizzare solo la sessualità come parametro a cui rifarsi per valutare i suoi sentimenti nei suoi confronti, proprio perché l’aspetto sessuale attualmente non potrebbe essere molto diverso da come è. Fate piuttosto attenzione ad altro, in primis al delegare tutto il senso della vostra relazione alla sessualità ed iniziate a dare uno sguardo anche agli altri aspetti della vostra relazione, potenziandoli ove possibile o mettendoli in discussione se necessario.

Saluti

Dott.ssa Michela Vancheri

Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *