192015apr
Dichiarazione dei DIRITTI SESSUALI (aggiornati)

Dichiarazione dei DIRITTI SESSUALI (aggiornati)

E’ il 1997 quando, in occasione del 13esimo Congresso Mondiale di Sessuologia, la World Association for Sexual Health (WAS), proclama la Dichiarazione dei Diritti Sessuali. Tale documento è stato poi rivisto nel 1999 e aggiornato nel Marzo 2014. La WAS, associazione multidisciplinare di società scientifiche, organizzazioni non governative e di professionisti nel campo della sessualità umana, promuove la salute sessuale lungo tutto l’arco di vita e in tutto il mondo, sostenendo e supportando la sessuologia ed i diritti sessuali come diritti di tutti. La sessualità è considerata una parte integrante della personalità di ogni essere umano, il cui pieno sviluppo è essenziale per il benessere individuale, interpersonale e sociale. I diritti sessuali sono diritti umani universali basati sulla libertà sulla dignità e sull’ uguaglianza propri di ogni essere umano. Visto che la salute è un diritto umano fondamentale, la salute sessuale deve essere un diritto umano basilare. Per tali motivi Il Centro Integrato di Sessuologia Clinica Il Ponte riconosce, applica e promuove i diritti sessuali per assicurare lo sviluppo di una buona sessualità per tutti. Di seguito viene pubblicata la versione aggiornata della Dichiarazione dei Diritti Sessuali (traduzione italiana a cura di Francesca Tripodi e Valentina Rossi) per riaffermare l’importanza della sessualità nel benessere individuale della persona e nel benessere globale della società.

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI
Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l’ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):
DICHIARA che i diritti sessuali sono basati sui diritti umani universali già riconosciuti nei documenti internazionali e regionali, nelle costituzioni e leggi nazionali, fra gli standard e i principi sui diritti umani e nelle conoscenze scientifiche relative alla sessualità umana e alla salute sessuale.
RIAFFERMA che la sessualità è un aspetto centrale dell’essere umano nell’arco di vita e comprende il sesso, le identità e i ruoli di genere, l’orientamento sessuale, l’erotismo, il piacere, l’intimità e la riproduzione. La sessualità è sperimentata ed espressa attraverso pensieri, fantasie, desideri, credenze, attitudini, valori, comportamenti, pratiche, ruoli e relazioni. Mentre la sessualità può includere tutte queste dimensioni, non tutte vengono sperimentate o espresse. La sessualità è influenzata dall’interazione di fattori biologici, psicologici, sociali, economici, politici, culturali, legali, storici, religiosi e spirituali.
RICONOSCE che la sessualità è una fonte di piacere e benessere e contribuisce a un senso di realizzazione e soddisfazione generale.
RIAFFERMA che la salute sessuale è uno stato di benessere fisico, emotivo, mentale e sociale correlato alla sessualità; non è semplicemente l’assenza di un disturbo, di una disfunzione o di una malattia. La salute sessuale richiede un approccio positivo e rispettoso alla sessualità e alle relazioni sessuali, così come alla possibilità di vivere esperienze sessuali piacevoli e sicure, libere da coercizione, discriminazione e violenza.
RIAFFERMA che la salute sessuale non può essere definita, capita o resa operativa senza un’ampia conoscenza della sessualità.
RIAFFERMA che i diritti sessuali di tutte le persone devono essere rispettati, protetti e soddisfatti affinché la salute sessuale sia ottenuta e mantenuta.
RICONOSCE che i diritti sessuali sono basati su un’intrinseca libertà, dignità e uguaglianza di tutti gli esseri umani e includono un impegno alla protezione dalla sofferenza.
DICHIARA che l’uguaglianza e la non discriminazione sono fondamentali per la protezione e promozione di tutti i diritti umani e includono la proibizione di qualsiasi forma di distinzione, esclusione e restrizione per ragioni di razza, etnia, colore, sesso, lingua, religione, opinioni politiche o di altro tipo, origine nazionale e sociale, ricchezza, nascita o di altra condizione, compresi la disabilità, l’età, la nazionalità, lo stato matrimoniale e familiare, l’orientamento sessuale e l’identità di genere, lo stato di salute, la residenza, la situazione economica e sociale.
RICONOSCE che l’orientamento sessuale, l’identità di genere, l’espressione di genere e la diversità fisica delle persone richiedono la protezione dei diritti umani.
RICONOSCE che tutti i tipi di violenza, molestia, discriminazione, esclusione e stigmatizzazione sono violazioni dei diritti umani e incidono sul benessere degli individui, delle famiglie e della comunità.
AFFERMA che l’obbligo di rispettare, proteggere e soddisfare i diritti umani è applicato a tutti i diritti e le libertà sessuali.
AFFERMA che i diritti sessuali tutelano i diritti di tutte le persone di realizzare ed esprimere la loro sessualità e di godere della salute sessuale, con il dovuto rispetto per i diritti degli altri.

I DIRITTI SESSUALI SONO DIRITTI UMANI RIGUARDANTI LA SESSUALITA':

1. IL DIRITTO ALL’UGUAGLIANZA E ALLA NON DISCRIMINAZIONE. Ogni individuo ha il diritto di godere di tutti i diritti sessuali presenti in questa Dichiarazione senza nessuna distinzione di razza, etnia, colore, sesso, lingua, religione, opinioni politiche o di altro tipo, origine nazionale e sociale, residenza, ricchezza, nascita, disabilità, età, nazionalità, stato matrimoniale e familiare, orientamento sessuale, identità ed espressione di genere, stato di salute, situazione economica e sociale e altri status.
2. IL DIRITTO ALLA VITA, ALLA LIBERTA’ E ALLA SICUREZZA DELLA PERSONA. Ogni individuo ha il diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza che non possono essere arbitrariamente minacciate, limitate o tolte per ragioni correlate alla sessualità. Queste includono: l’orientamento sessuale, le pratiche e i comportamenti sessuali consensuali, l’identità e l’espressione di genere, l’accesso a o l’organizzazione di servizi connessi alla salute sessuale o riproduttiva.
3. IL DIRITTO ALL’AUTONOMIA E ALL’INTEGRITA’ CORPOREA. Ogni individuo ha il diritto di controllare e di decidere liberamente sulle questioni relative alla propria sessualità e al proprio corpo. Questo include la scelta dei comportamenti, delle pratiche, dei partner e delle relazioni sessuali, con il dovuto rispetto per i diritti degli altri. La decisione libera ed informata richiede un consenso libero ed informato prima di qualsiasi test, intervento, terapia, chirurgia o ricerca correlata alla sessualità.
4. IL DIRITTO AD ESSERE LIBERI DALLA TORTURA E DA TRATTAMENTI O PUNIZIONI CRUDELI, DISUMANI O DEGRADANTI. Ogni individuo deve essere libero dalla tortura e da trattamenti o punizioni crudeli, disumani o degradanti relativi alla sessualità, inclusi: pratiche dolorose tradizionali; sterilizzazione, contraccezione e aborto forzati; e tutte le altre forme di torture, crudeltà, disumanità, o trattamenti e punizioni degradanti perpetrati per ragioni inerenti al sesso, al genere, all’orientamento sessuale, all’identità e all’espressione di genere e alla diversità fisica.
5. IL DIRITTO AD ESSERE LIBERI DA TUTTE LE FORME DI VIOLENZA E DI COERCIZIONE. Ogni individuo deve essere libero dalla violenza e dalla coercizione sessuale, inclusi: stupro, abuso sessuale, molestie sessuali, bullismo, sfruttamento e schiavitù sessuale, traffico di persone per scopi di sfruttamento sessuale, test della verginità e violenza commessa a causa di reali o percepite pratiche sessuali, orientamento sessuale, identità ed espressione di genere e diversità fisica.
6. IL DIRITTO ALLA PRIVACY. Ogni individuo ha il diritto alla privacy legata alla sessualità, alla vita sessuale e alle scelte riguardanti il proprio corpo, le relazioni e le pratiche sessuali consensuali, senza interferenze ed intrusioni arbitrarie. Questo include il diritto di controllare la divulgazione delle informazioni personali riguardanti la sessualità ad altri.
7. IL DIRITTO AL MIGLIOR STANDARD RAGGIUNGIBILE DI SALUTE INCLUSA LA SALUTE SESSUALE, CON LA POSSIBILITA’ DI ESPERIENZE SESSUALI PIACEVOLI, SODDISFACENTI E SICURE. Ogni individuo ha il diritto al miglior livello raggiungibile di salute e di benessere relativo alla sessualità, inclusa la possibilità di esperienze sessuali piacevoli, soddisfacenti e sicure. Questo richiede la disponibilità, l’accessibilità e l’accettabilità di servizi sanitari di qualità e l’accesso alle condizioni che influenzano e determinano la salute, inclusa la salute sessuale.
8. IL DIRITTO A GODERE DEI BENEFICI DEL PROGRESSO SCIENTIFICO E DELLA SUA APPLICAZIONE. Ogni individuo ha il diritto di godere di benefici del progresso scientifico e della sua applicazione in relazione alla sessualità e alla salute sessuale.
9. IL DIRITTO ALL’INFORMAZIONE. Ogni individuo deve avere accesso ad informazioni scientificamente accurate e comprensibili sulla sessualità, sulla salute sessuale e sui diritti sessuali attraverso diverse fonti. Queste informazioni non devono essere arbitrariamente censurate, negate o rappresentate intenzionalmente in modo errato.
10. IL DIRITTO ALL’ISTRUZIONE E IL DIRITTO AD UNA EDUCAZIONE SESSUALE APPROFONDITA ED ESAURIENTE. Ogni individuo ha il diritto all’istruzione e il diritto ad una educazione sessuale completa. L’educazione sessuale deve essere appropriata all’età, scientificamente accurata, culturalmente adeguata e basata sui diritti umani, sull’uguaglianza di genere e su un approccio positivo alla sessualità e al piacere.
11. IL DIRITTO A CONTRARRE, DARE FORMA E SCIOGLIERE MATRIMONI E ALTRE FORME SIMILARI DI RELAZIONI BASATE SULL’UGUAGLIANZA E SUL LIBERO E PIENO CONSENSO. Ogni individuo ha il diritto di scegliere se sposarsi o no e di intraprendere in pieno e libero consenso un matrimonio, una relazione di coppia o altre forme similari di relazione. Tutte le persone hanno gli stessi diritti all’inizio, durante e alla fine di un matrimonio, di una relazione di coppia o altre forme similari di relazione, senza alcun tipo di discriminazione o esclusione. Sono inclusi uguali diritti all’assistenza sociale e ad altri vantaggi indipendentemente dal tipo di relazione.
12. IL DIRITTO A DECIDERE SE AVERE FIGLI, QUANTI E QUANDO AVERNE, E AD AVERE LE INFORMAZIONI E I MEZZI PER FARLO. Ogni individuo ha il diritto di decidere se avere figli, il numero e la distanza tra uno e l’altro. Per esercitare questo diritto è necessario avere l’accesso alle condizioni che influenzano e determinano la salute e il benessere, inclusi i servizi di salute sessuale e riproduttiva connessi con gravidanza, contraccezione, fertilità, aborto e adozione.
13. IL DIRITTO ALLA PIENA LIBERTA’ DI PENSIERO, OPINIONE ED ESPRESSIONE. Ogni individuo ha il diritto alla libertà di pensiero, opinione ed espressione riguardo alla sessualità e ha il diritto di esprimere la propria sessualità attraverso, ad esempio, l’aspetto, la comunicazione e il comportamento, con il dovuto rispetto per i diritti degli altri.
14. IL DIRITTO ALLA LIBERTA’ DI ASSOCIARSI E RIUNIRSI PACIFICAMENTE. Ogni individuo ha il diritto di organizzarsi, associarsi, riunirsi, manifestare su e a difendere pacificamente la sessualità, la salute sessuale e i diritti sessuali.
15. IL DIRITTO ALLA PARTECIPAZIONE ALLA VITA PUBBLICA E POLITICA. Ogni individuo ha il diritto ad un ambiente che permetta di partecipare attivamente, liberamente e significativamente e di contribuire agli aspetti civili, economici, sociali, culturali, politici e della vita umana a livello locale, nazionale, regionale ed internazionale. In particolare tutte le persone sono in diritto di partecipare allo sviluppo e all’ implementazione di politiche che possano determinare il loro benessere, incluse la loro sessualità e la loro salute sessuale.
16. IL DIRITTO AD ACCEDERE ALLA GIUSTIZIA, ALLE AZIONI GIUDIZIARIE E AL RISARCIMENTO. Ogni individuo ha il diritto ad accedere alla giustizia, alle azioni giudiziarie e al risarcimento per le violazioni dei propri diritti sessuali. Questo richiede misure educative, legislative e giuridiche effettive, adeguate, accessibili e appropriate. Le azioni giudiziarie includono il risarcimento attraverso restituzione, compensazione, riabilitazione, soddisfazione e garanzia di non ripetizione.

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a cisilponte@gmail.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica

Per rimanere aggiornati sulle rubriche SexNews, Botta&Risposta, Lex&TheCity, sui seminari e sulle varie iniziative del Centro, iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *