252019giu
Dopo la gravidanza il sesso è diventato monotono

Dopo la gravidanza il sesso è diventato monotono

Buongiorno, mia moglie dopo 3 gravidanze non ama più fare molte cose. No sesso orale, no posizioni diverse (solo missionario o lei sopra), no toccarle il seno, insomma si sta perdendo piccantezza siamo un po’ monotoni. Se provo a parlarne si litiga, lei dice che non abbiamo più 20 anni ma ne abbiamo 40. È normale il cambiamento? Io farei tutto come a 20 anni.

Giorgio

Salve Giorgio,
secondo i medici, già alcune settimane dopo il parto per le neomamme è possibile tornare alla normale vita sessuale. Il fatto che sia “possibile” non significa però che, nella pratica, ci si riesca davvero: tra stanchezza, spossatezza, tre bambini da accudire, la routine quotidiana sconvolta dall’arrivo di un nuovo membro della famiglia e (non ultimo) i dolori intimi che permangono ancora per qualche tempo, il sesso di solito scivola in fondo alla lista delle priorità. Se non di entrambi i genitori, sicuramente almeno in quella delle neomamme. Dopo gli scombussolamenti ormonali della gravidanza, nel post-parto si verificano nuovi cambiamenti che possono far calare il desiderio sessuale. Diventare mamme è un evento talmente coinvolgente e gratificante, che tutto il resto viene lasciato fuori, quasi possa disturbare questo momento. Inoltre, dopo la gravidanza le forme cambiano e si ha il timore che il proprio corpo non sia più così attraente agli occhi del partner, quindi si preferisce evitare situazioni sessuali. Anche se non sappiamo a quando risale l’ultima nascita, immaginiamo che sia molto difficile riuscire a trovare dei momenti per dedicarsi all’intimità ma è proprio in questi casi che la coppia deve continuare a esistere e impegnarsi per ritagliarsi del tempo. Detto questo sarebbe opportuno parlare con tua moglie senza litigare per capire quali sono i vostri bisogni e desideri riportando a dare importanza alla coppia in quanto tale oltre che alla famiglia e ai figli. Questo permetterà di capire se qualcosa si è veramente modificato nel desiderio di tua molgie nei tuoiconfronti o in quelli del sesso in generale, oppure se è solo un inaridimento dovuto al mettere la vostra intesa sessuale in secondo piano. Qualora la situazione raggiunga un forte livello di disagio o si protragga nel tempo, un’eventuale consulenza sessuologica di coppia può aiutare a capire meglio e in caso a spezzare certi circoli viziosi che si vengono a creare in queste situazioni.

Saluti, Centro Il Ponte

Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Privacy:
Il consenso è liberamente espresso ai sensi dell’art 23 del DL 196/03 e dell’Art. 7 del Reg UE 679/16

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *