42022mag
Il fascino delle personalità antisociali

Il fascino delle personalità antisociali

Secondo gli studi che esaminano ciò che le persone dicono di volere in un partner romantico, in genere i partecipanti elencano una varietà di tratti positivi, come la gentilezza, l’onestà e l’affidabilità. In altre parole, la gran parte di noi dice di essere attratta da persone gentili che speriamo ci trattino bene.

Tuttavia, dalla letteratura scientifica emerge un interessante paradosso: quando le persone dicono di essere attratte dalle brave persone, allo stesso tempo riferiscono di essere attratte da individui con tratti di personalità “oscuri”.


La Triade Oscura, spiegata

C’è un gruppo di tre tratti di personalità – che compongono la cosiddetta “Triade Oscura” – che, come vari studi hanno dimostrato, vengono percepiti come più attraenti: il machiavellismo, la psicopatia e il narcisismo. Anche se ciascuno di essi ha un significato un po’ diverso, sono tutti associati alla tendenza a mettere in atto comportamenti antisociali, come l’essere insensibili, crudeli e manipolatori.

Inizialmente non ci verrebbe da pensare che questi tratti possano rendere una persona attraente dal punto di vista sessuale o romantico. In realtà, è stato visto che spesso vengono percepiti come caratteristiche attraenti. Per esempio, se non si conosce molto bene un narcisista, la sua tendenza a parlare di se stesso e il suo senso di grandiosità possono rendere l’idea che si tratti semplicemente di una persona loquace e sicura di sé.

Allo stesso modo, i narcisisti e altri manipolatori sociali spesso si impegnano ad apparire più attraenti. Per esempio, potrebbero investire più tempo e sforzi nel curare il proprio aspetto, circondarsi di simboli di denaro e successo, e dire sempre le cose “giuste” (anche se non sono vere) per risultare desiderabili o per piacere a qualcuno.

Diversi studi hanno dimostrato che le persone con forti tratti della Triade Oscura sono spesso valutate come più attraenti di coloro che nei quali invece sono poco presenti.


Gli uomini con un marcati tratti della Triade Oscura sono visti come più attraenti

In uno studio, a un gruppo di donne del college è stato chiesto di valutare l’attrattiva di profili di uomini che variavano in base ai livelli dei tratti della Triade Oscura. Le caratteristiche fisiche degli uomini erano costanti, ciò che variava era solo se avevano livelli alti o bassi in queste tre caratteristiche di personalità.

Gli uomini con marcati tratti della Triade Oscura sono stati valutati come significativamente più attraenti degli uomini con livelli bassi, e la differenza era piuttosto grande. Ciò che è stato particolarmente interessante in questo studio è che i ricercatori hanno anche chiesto ai partecipanti di valutare i livelli percepiti di narcisismo, machiavellismo e psicopatia. Gli uomini che avevano alti livelli in questi tratti sono stati effettivamente percepiti come tali. Quindi i partecipanti hanno coscientemente riconosciuto questo fatto, ma li hanno comunque valutati come più attraenti.


Le persone che si innamorano velocemente sono facilmente sedotte dai tratti oscuri

In un altro studio, le persone che si innamorano velocemente, facilmente e spesso (cioè, quelli alti nel tratto dell’emofilia) hanno riportato una maggiore attrazione per i profili di individui che avevano alti livelli nei tratti della Triade Oscura, rispetto alle persone che ne avevano di bassi.

Questo suggerisce che le persone che credono nell'”amore a prima vista” sembrano essere più facilmente sedotte da partner che hanno personalità oscure, forse scambiando inizialmente questi tratti oscuri per caratteristiche attraenti nella loro ricerca dell’amore.


I tratti della Triade offrono un vantaggio riproduttivo?

Un altro studio, che si è concentrato sulla genetica dei tratti di personalità antisociale, ha effettivamente scoperto che le persone con questi tratti sembrano avere un vantaggio riproduttivo rispetto agli altri. In particolare, i geni che sono stati collegati ai tratti antisociali erano anche correlati ai geni associati alla riproduzione precoce e all’avere più figli. In altre parole, avere meno cura e preoccupazione per le altre persone era associato ad avere più figli.

Perché questo? La psicopatia è legata al vivere una “vita veloce” – questi individui tendono a prendersi più rischi e ad agire più impulsivamente. Un risultato di questo è che tendono a iniziare a riprodursi prima nella vita e ad avere più figli nel tempo.

Così, quando si combina il fatto che le personalità “oscure” sono spesso viste come attraenti (almeno inizialmente) con il fatto che le persone con questi tratti hanno anche livelli più alti di impulsività e una maggiore disposizione a correre rischi, si finisce in una situazione in cui questi tratti non solo danno una maggiore probabilità di sopravvivere, ma anche di proliferare nella popolazione.

I geni che predispongono le persone a questi tratti, quindi, hanno il potenziale per essere trasmessi in numero maggiore nel tempo. È un pensiero scomodo, certo, ma in realtà è solo l’evoluzione che fa il suo lavoro.

L’evoluzione è una cosa complicata in quanto non si preoccupa della moralità, della giustizia o della correttezza politica. Opera indipendentemente dai nostri valori sociali. I tratti che facilitano l’attrazione e la riproduzione sono i tratti che hanno più probabilità di essere trasmessi, indipendentemente dal fatto che noi diamo valore a questi tratti o meno.




Articolo tradotto e adattato dalla dott.ssa Matilde Meliani dal sito https://www.psychologytoday.com/intl/blog/the-myths-sex/202203/the-sexual-appeal-antisocial-personalities

 

Bibliografia:

Carter, G. L., Campbell, A. C., & Muncer, S. (2014). The dark triad personality: Attractiveness to women. Personality and Individual Differences, 56, 57-61.

Lechuga, J., & Jones, D. N. Emophilia and other predictors of attraction to individuals with Dark Triad traits. Personality and Individual Differences, 168, 110318.

Tielbeek, J. J., Barnes, J. C., Popma, A., Polderman, T. J., Lee, J. J., Perry, J. R., … & Boutwell, B. B. (2018). Exploring the genetic correlations of antisocial behaviour and life history traits. BJPsych open, 4(6), 467-470.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *