262015nov
Ho paura di sporcarmi/lo durante i rapporti anali

Ho paura di sporcarmi/lo durante i rapporti anali

Salve mi chiamo Luisa e ho 34 anni. Ho una relazione da 6 mesi con un uomo a cui piace soprattutto avere rapporti di tipo anale. Fortunatamente è un tipo di rapporto che piace molto anche a me, però la mia domanda è questa: per essere sicura che sia tutto..pulito..necessito sempre di un certo tempo di preparazione, e ciò toglie un pò di spontaneità al rapporto. Mi chiedo se ci possano essere dei trucchi o delle diete specifiche oppure se dovrò rassegnarmi alla possibilità di sporcarci durante un rapporto “spontaneo”… Spero di essere stata chiara essendo la domanda un po’ imbarazzante.


Cara Luisa, non deve sentirsi in imbarazzo, poiché la paura di sporcarsi/re durante i rapporti anali è diffusa tra uomini e donne di ogni orientamento sessuale, quindi è una buona occasione per parlarne.

Riguardo all’aspetto specifico della dieta vi sono molte persone che sviluppano allergie e intolleranze a varie sostanze presenti sulle nostre tavole, ed altri pur non avendo allergie o intolleranze hanno semplicemente un’alimentazione poco equilibrata o scorretta.

Per approfondire i suoi processi metabolici, digestivi ed il suo funzionamento intestinale, le consiglio però di rivolgersi ad un professionista dell’alimentazione, e ciò potrebbe essere un primo aiuto.

Riguardo all’attività sessuale, se per “preparativi” intende l’utilizzo di clisteri o perette senz’altro molto validi, c’è da dire che non tutti usano questi sistemi, alcune persone infatti si arrangiano con la dieta o si limitano alla pulizia esterna, stando poi a quel che succede.

Altri ancora possono evitare questa attività specifica nei giorni in cui hanno diarrea o meteorismo, allo stesso modo in cui qualcuno evita la penetrazione vaginale o il cunilingus durante il ciclo.

Potrebbe forse esserle di aiuto il cercare di vivere la sessualità in maniera più aperta e lasciandosi andare maggiormente, forse in modo meno controllante, poiché siamo esseri viventi e il corpo umano non è una macchina. Ciò lo rende anche molto più attraente di una fredda macchina; e questa imprevedibilità “prevede” che il corpo umano possa secernere odori o sostanze sgradevoli, come il corpo di ogni essere umano (e animale!) al mondo.

La vostra relazione pare essere ancora agli inizi, ma da come ne parla l’intenzione sembrerebbe quella di costruire una relazione lunga e importante, e noterà col tempo che via via che la vostra intimità crescerà, crescerà anche la vostra complicità.

L’intimità e la condivisione anche degli aspetti più personali e “umani” può essere difficile ma allo stesso tempo gratificante.

Quello che potrebbe fare è parlare con il suo compagno e confidargli questa sua preoccupazione, dirgli che le piace avere questo tipo di rapporti con lui, ma che allo stesso tempo è un po’ preoccupata per le modalità di preparazione al vostro rapporto.

Così il suo partner potrà scegliere se accettare il rischio di un’igiene “imperfetta” ma più spontanea, se avere altri tipi di rapporti nei giorni in cui si sente meno fisicamente predisposta…o se continuare così.

Spero che questa risposta possa esserle stata di aiuto.

Saluti

Dott. Daniel Giunti – psicoterapeuta sessuologo

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica

Per rimanere aggiornati sulle rubriche SexNews, Botta&Risposta, Lex&TheCity, sui seminari e sulle varie iniziative del Centro, iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *