222019mag
I falsi miti sull’infedeltà femminile

I falsi miti sull’infedeltà femminile

Le persone hanno molti falsi miti sull’infedeltà femminile. Molti hanno una cieca convinzione che i sessi siano semplicemente “cablati” in modo diverso, con le donne che si sono evolute per diventare monogame e gli uomini per essere promiscui. C’è solo un problema: tutto questo non è vero!

I falsi miti sull’infedeltà femminile

Nel suo ultimo libro UNTRUE: Why Nearly Everything We Believe About Women, Lust, and Infidelity is Wrong and How the New Science Can Set Us Free“, l’autrice Wednesday Martin ha fatto chiarezza una serie di false credenze riguardanti la sessualità femminile, interessandosi in particolar modo al tradimento cercando di scoprire quando e perché le donne tradiscono.

L’autrice ha sottolineato che il 50% delle donne statunitensi ammettono di aver avuto rapporti sessuali con una persona diversa dal coniuge durante il matrimonio. Le ventenni sposate, superano gli uomini quando si tratta d’infedeltà.

Uno dei miti sfatati riguarda il perché le donne tradiscano. Una di queste false credenze è l’idea che, mentre gli uomini tradiscono per il piacere derivato dal sesso, le donne lo fanno con lo scopo di trovare una connessione di tipo emotivo con un’altra persona .

Ma, la ricerca di numerosi esperti, suggerisce che molte donne tradiscono per lo stesso motivo degli uomini: fare del buon sesso.

Un’altra convinzione largamente diffusa sull’infedeltà femminile riguarda l’idea che le donne non “si allontanino” se sono felici all’interno della loro relazione. Più di un terzo delle donne intervistate per il libro, invece, descrivono i loro matrimoni come molto felici. Sembra dunque essere sfatato anche questo mito

È inoltre stato evidenziato che il doppio delle donne, rispetto agli uomi, riferisce mancanza di interesse per il sesso dopo un anno in una relazione. Piuttosto che ipotizzare che ciò sia dovuto al fatto che “le donne amano meno il sesso”, molti esperti stanno ora considerando che le donne, in realtà, abbiano bisogno di varietà, novità e avventure sessuali tanto quanto gli uomini, e forse anche di più.

La psicologa Marta Meana lo riassume nella frase: “I rapporti a lungo termine sono particolarmente difficili per il desiderio femminile”.

La visione della donna casta e casalinga sta subendo una profonda trasformazione al giorno d’oggi. Per esempio, nel corso della stesura di questo libro, la scrittrice si è imbattuta in due sottoculture interessanti: l’hotwifing e il cuckolding. Gli uomini al suo interno si definiscono “cuccioli” incoraggiano l’infedeltà delle loro compagne con altri uomini definiti “tori” e nel caso dei cuckold, spesso davanti ai loro occhi. Questi “cuccioli” rompono il copione tradizionale dell’ uomo che deve controllare la propria moglie, soprattutto dal punto di vista sessuale.


https://tonic.vice.com/en_us/article/a38dwj/monogamy-may-be-even-more-difficult-for-women-than-it-is-for-men

Traduzione a cura di Centro Integrato di Sessuologia IL PONTE (trad. Dott.ssa Gloria Ercolini) 




Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Privacy:
Il consenso è liberamente espresso ai sensi dell’art 23 del DL 196/03 e dell’Art. 7 del Reg UE 679/16

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.




Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *