92021dic
I più diffusi dubbi sul mondo del sesso

I più diffusi dubbi sul mondo del sesso

Perché la gente fa sesso?

Le persone fanno sesso per una varietà di ragioni, al di là della procreazione e dell’espressione dell’amore. Una recente ricerca su larga scala ha evidenziato 13 ragioni principali per fare sesso, che vanno dal sollievo dalla tensione, al puro piacere, alla ricerca di nuove esperienze e all’attrazione sessuale, al miglioramento dello status sociale o alla ricerca di un vantaggio in un particolare settore della vita, all’aumento dell’autostima, al sentirsi in obbligo verso un partner o al tentativo di assicurarsi che il partner non si allontani.

 

Quanto sesso è normale?

Stai facendo abbastanza sesso? Il General Social Survey, che ha tracciato l’attività sessuale negli Stati Uniti dagli anni ’70, riporta che le coppie sposate, in media, fanno sesso 58 volte l’anno, e che le coppie di giovani adulti (20-30 anni) fanno sesso una media di 111 volte l’anno; numero che diminuisce di circa il 20% con ogni decennio di vita in più. Tuttavia, alcuni ricercatori trovano questi numeri sospetti perché sono basati unicamente su misure di self-report. In ogni caso, non c’è uno standard per una vita sessuale soddisfacente, e se qualcuno è contento della sua frequenza sessuale, non dovrebbe avere alcuna insicurezza al riguardo. Le persone che sperimentano una mancanza di desiderio sessuale per almeno sei mesi, che generi in loro sofferenza, potrebbero considerare di vedere un terapista.


Quanto dovrebbe durare il sesso?

I terapeuti sessuologi riferiscono che la domanda “Quanto dovrebbe durare il sesso?” è una delle più comuni che ricevono. In base agli studi si osserva che, nella maggior parte degli incontri sessuali, la penetrazione dura da tre a cinque minuti; nei sondaggi, le persone riferiscono che uno o due minuti sono troppo brevi e che 10 minuti o più sono troppo lunghi. Tuttavia, l’unica risposta valida a questa domanda è che il sesso dovrebbe durare fino a quando entrambi i partner se lo godono e che le coppie non dovrebbero preoccuparsi di soddisfare altri standard.


Le persone sarebbero più felici se facessero più sesso?

Più sesso rende le persone più felici? Non necessariamente. È emerso che quando ai partner è stato chiesto di raddoppiare la loro abituale frequenza sessuale, la maggior parte non è riuscita a farlo, e quelli che lo hanno fatto non hanno riportato un aumento della loro soddisfazione sessuale. In altre parole, quando si tratta di sesso, per la maggior parte delle persone la qualità batte la quantità.


Il sesso fa bene?

Alcune ricerche suggeriscono che fare sesso frequentemente correli con una durata della vita maggiore. In uno studio longitudinale, è emerso che le persone di mezza età che hanno riferito di fare sesso una volta al mese, 10 anni dopo, presentavano il doppio della probabilità di morire prima, rispetto a coloro che hanno riferito di fare sesso due volte a settimana. Un’attività sessuale frequente suggerisce tipicamente l’instaurarsi di una relazione intima e stabile col partner, che si è scoperto influire sulla longevità. Il sesso è anche un esercizio fisico, che giova alla salute. Si è infine osservato che il sesso migliora la funzione immunitaria e allevia lo stress.

 

Come agisce il sesso sulla salute mentale?

La ricerca sul benessere emotivo dei partner prima e dopo il sesso ha evidenziato che le persone tendono a sperimentare un maggiore senso di benessere e a trovare una più profonda significatività nella vita il giorno dopo aver fatto sesso. Tuttavia, sperimentare emozioni positive come felicità ed entusiasmo non correlava con una maggior propensione ad intraprendere un’attività sessuale il giorno seguente. I risultati erano simili sia per gli uomini che per le donne, e non dipendevano da come un individuo si sentiva nei confronti del proprio partner. In altre parole, sembra che fare sesso in generale abbia un’influenza positiva sull’umore, sulle prospettive future e sul benessere.


Il sesso può aiutare sul lavoro?

Gli effetti del sesso si estendono oltre il miglioramento dell’umore e della salute. La ricerca ha scoperto che, il giorno dopo aver fatto sesso con il coniuge, gli individui hanno riferito di sentirsi più positivi al lavoro, più soddisfatti del loro lavoro e più impegnati e produttivi. Tuttavia, lo stress legato al lavoro può influenzare negativamente la propria vita sessuale; in particolare, le persone sono meno propense a fare sesso di notte, dopo una brutta giornata di lavoro.

 

Cosa spinge le persone a provare disgusto sessuale?

Le persone hanno diversi approcci al sesso e diversi gusti nell’attività sessuale – alcuni abbracciano la promiscuità, altri praticano il BDSM; alcuni sostengono l’uso del porno, altri cercano il sesso di gruppo. Ma quando si tratta di sesso, molti individui provano un forte disgusto per pratiche che trovano inaccettabili. Le donne generalmente esprimono un disgusto sessuale più forte e più ampio degli uomini, e le persone religiose provano più avversione per una serie di pratiche sessuali rispetto a quelle che non lo sono. Le persone con un tratto di personalità più elevato di apertura tendono a provare livelli più bassi di disgusto sessuale.


Le prime esperienze sessuali delle persone sono solitamente positive o negative?

Fare sesso per la prima volta, è una pietra miliare importante per molte persone. Ma la ricerca sul “debutto sessuale” delle persone ha evidenziato sia benefici emotivi che rischi. Dopo aver fatto sesso, una percentuale di giovani adulti riporta livelli inferiori di ansia e depressione. Tuttavia, esperienze sessuali precoci, intese come anteriori ai 15 anni, mostrano una correlazione con un consumo maggiore di alcool e droghe e un senso di autostima inferiore.


Le persone hanno bisogno di fare sesso?

Le persone non hanno bisogno di fare sesso, e molte persone riferiscono di avere una vita soddisfacente con poco o nessun sesso. Ma la ricerca evidenzia che una vita sessuale attiva e soddisfacente è correlata sia a una visione più positiva che ad una sensazione di maggiore significato nella vita. Il sesso, tuttavia, potrebbe non essere la fonte di questi sentimenti; è anche possibile che le persone che sono più positive e più soddisfatte tendano a fare più sesso.


Si può vivere senza sesso?

Circa l’1% della popolazione dichiara di essere asessuale, non sentendo alcun desiderio di fare sesso e nessuna attrazione sessuale per gli altri, di qualsiasi sesso. Una volta l’asessualità era considerata un disturbo mentale, ma ora non più, e molti ricercatori suggeriscono che dovrebbe essere considerata come un proprio orientamento sessuale. Alcuni asessuali sono in relazioni impegnate, e possono fare sesso per rendere felici i loro partner, e altri sono in relazioni appaganti non sessuali. La maggior parte riferisce che la loro più grande sfida è lo stigma che l’asessualità porta con sé con le altre persone.



Tradotto e adattato da https://www.psychologytoday.com/intl/basics/sex/core-questions-about-sex a cura della Dott.ssa Francesca Dolci.




Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *