82021nov
Le 7 più comuni cause dell’infedeltà

Le 7 più comuni cause dell’infedeltà

Cosa ci spinge realmente a tradire? Un’indagine americana sembra aver scoperto il segreto dei traditori seriali. Uno studio, realizzato su un campione di 495 persone, ha permesso di definire le 7 principali cause dell’infedeltà.

Nessuno è completamente al sicuro dallo sperimentare il dolore di un tradimento. In teoria, non esiste un profilo tipico che caratterizza le “persone infedeli”, proprio come non esiste uno schema relazionale tipico che possa determinare che sicuramente verremo traditi. Le persone infedeli trovano sempre una buona ragione per tradire…o almeno questa è la credenza più diffusa. Uno studio americano però sembra aver trovato le motivazioni più comuni dei traditori, o più in generale, le cause scatenanti dell’infedeltà.

Tre ricercatori: Dylan Selterman, Irene Tsapelas e Justin Garcia hanno intervistato 495 persone (per lo più giovani adulti) che avevano tradito il loro partner. Da questi questionari sono emerse diverse ragioni ricorrenti che spingono le persone a testare i limiti della loro relazione.

Le principali cause dell’infedeltà:

Dai questionari è emersa una motivazione principale, che sembra sottostare alla maggior parte dei tradimenti: la mancanza di fiducia in sé stessi.

Scopriamo insieme le altre cause dell’infedeltà individuate dallo studio:

LA DIMINUZIONE DEL DESIDERIO SESSUALE CON IL PARTNER “UFFICIALE” È UNA RAGIONE COMUNE DELL’INFEDELTÀ
È vero che dopo un po’ di tempo, quando si è in coppia con la stessa persona da qualche anno, si può creare una certa routine sessuale. Per alcuni la routine può essere rassicurante, per altri può essere fonte di noia. In questi casi spetta ad entrambi i partner trovare soluzioni per contrastare la noia e riportare l’entusiasmo sotto le lenzuola. Ci sono molte soluzioni per stimolare la libido e l’affiatamento sessuale, dal massaggio tantrico ai sex toy, passando per il porno… Tocca a voi trovare la soluzione che meglio si adatta alla vostra coppia!

LA MANCANZA DI ATTENZIONI DA PARTE DEL PARTNER CI SPINGE A GUARDARCI INTORNO
È lo stesso problema della routine sessuale. Col tempo, i partner possono essere meno attenti l’uno ai bisogni dell’altro e può instaurarsi una certa distanza emotiva. La chiave per le relazioni di coppia durature però, sta proprio nell’innamorarsi ogni giorno del proprio partner. Non abbiate paura di osare o di sorprendere il vostro partner, questo vi aiuterà a mantenere un buon grado di spontaneità e affiatamento nella vostra quotidianità.

LA VOGLIA DI SPERIMENTARE NUOVE ESPERIENZE AFFETTIVE E/O SESSUALI
Anche in questo caso, la routine può giocare brutti scherzi. Ciò che può spingere a guardarci intorno è anche la voglia di provare nuove esperienze. In questi casi, è importante parlare dei vostri desideri col vostro partner. La comunicazione è sempre la chiave per una coppia solida e unita. D’altro canto, se non si vuole fare uno sforzo per creare una nuova dinamica di coppia e se la soluzione più semplice è quella di andare a soddisfare i propri desideri altrove, non si può incolpare il proprio partner.

LA MANCANZA DI COINVOLGIMENTO DEL PARTNER NELLA COPPIA PUÒ FARCI VENIRE VOGLIA DI TRADIRE
Quando i due partner non sono sulla stessa lunghezza d’onda e non hanno la stessa concezione della coppia, ciò può comportare dinamiche diverse che fanno sì che i due partner non si sentano coinvolti nello stesso modo nella relazione. Ma allora perché tradire quando si può lasciare? Perché ci vuole molto coraggio e sicurezza per porre fine a una relazione e l’angoscia di ritrovarsi soli può spingere le persone a tradire piuttosto che a interrompere la relazione.

L’ASSENZA DI SENTIMENTI NON CI FA SENTIRE IN COLPA PER IL TRADIMENTO
A volte si rimane in coppia con qualcuno per abitudine, senza rendersi conto che l’amore è finito. È anche per questa ragione che a volte non abbiamo scrupoli nel tradire un partner, per il quale si prova sicuramente affetto, ma non si nutrono più sentimenti d’amore. In questa situazione, porre fine alla relazione prima di avventurarvi su nuove strade, potrebbe salvaguardare il partner dal dolore del tradimento.

IL BISOGNO DI UNA “BOTTA DI AUTOSTIMA” O DI CONFERME CIRCA IL PROPRIO VALORE
Quando è da un po’ di tempo che la relazione non va come vorremmo, ci si può chiedere se siamo ancora attraenti e se il nostro “valore” sul “mercato dei single” è sempre alto. In altre parole, vogliamo sapere se possiamo ancora piacere. Il bisogno di conferme esterne per rafforzare l’autostima può spingerci a tradire.

LA RABBIA E IL RANCORE POSSONO SPINGERCI A TRADIRE
La vendetta è un piatto che va servito freddo, dicono. Ma né la rabbia né il bisogno di vendetta devono giustificare di far soffrire l’altro. Dalle risposte dei partecipanti allo studio sopra citato è emerso che molte persone hanno tradito per motivi legati alla rabbia, ma tradire per vendicarsi di un torto o di un’incomprensione non è mai la soluzione giusta. La vendetta non farà che aggiungere animosità e rancore al rapporto. Ancora una volta, la soluzione migliore è, e rimarrà, la comunicazione.



Tradotto e adattato dalla Dott.ssa Agathe Scappini da: https://www.leseclaireuses.com/bien-etre/psycho/les-7-causes-les-plus-courantes-de-linfidelite-oa3.html

Bibliografia:

Esoterma, D., Garcia, J., & Tsapelas, I. (2017). Motivations for Extradyadic Infidelity Revisited. The Journal Of Sex Research56(3), 273-286.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *