62021dic
La regola dei tre appuntamenti

La regola dei tre appuntamenti

Avete mai sentito parlare della regola dei tre appuntamenti? Si tratta di una regola non scritta che identifica il terzo appuntamento come quello giusto per iniziare ad avere rapporti sessuali con il/la nuovo partner. L’abbiamo vista mettere in pratica in moltissime trasposizioni cinematografiche ma nella vita di tutti i giorni quante persone effettivamente la rispettano?

A questa domanda hanno risposto il Kinsey Institute e Lovehoney con un recente sondaggio che ha visto coinvolti 2.200 soggetti americani. I partecipanti erano sia single che impegnati in una relazione e i risultati hanno messo in mostra un’altissima variabilità nelle risposte!

La regola dei tre appuntamenti

Guardando i dati complessivi, solo il 21% dei partecipanti ha affermato che 3 fosse effettivamente il numero di appuntamenti che avrebbero voluto avere prima del sesso. In effetti, il 38% era a suo agio con meno di tre appuntamenti, mentre il 41% preferiva più di tre appuntamenti. In altre parole, 4 persone su 5 non sembrano rispettare la “regola dei tre appuntamenti”. Ecco uno sguardo più specifico tra le risposte: – L’8% ha affermato che non sono necessari appuntamenti prima del sesso – Il 17% ha detto un appuntamento – Il 14% ha detto due appuntamenti – Il 21% ha detto tre appuntamenti – L’8% ha detto quattro appuntamenti – L’11% ha detto cinque appuntamenti – Il 13% ha detto tra i sei e i dieci appuntamenti – Il 9% ha detto dieci o più appuntamenti.

Naturalmente, i numeri variano leggermente quando vengono suddivisi per gruppi demografici. Ad esempio, in tutti gli orientamenti sessuali, quasi la metà degli uomini ha dichiarato di volere meno di 3 appuntamenti, mentre meno di un terzo delle donne ha detto lo stesso. L’unica vera differenza tra gli orientamenti sessuali era che le persone asessuali dichiaravano in media di volere il maggior numero di appuntamenti. Le risposte di coloro che si sono identificati come transgender erano simili a quelle degli uomini cisgender (cioè, in media preferiscono avere meno appuntamenti). Tra coloro che si sono identificati come non binari, le risposte erano simili a quelle delle donne cisgender (cioè, in media preferiscono più appuntamenti). Tuttavia, all’interno di ciascun gruppo, c’era molta variabilità.

Inoltre è stata rilevata anche una leggera differenza tra le età. I partecipanti avevano un età compresa tra i 18 e i 45 anni. I risultati hanno evidenziato che la fascia demografica 18-24 ha affermato di volere un maggior numero di appuntamenti rispetto alla fascia di età maggiore. Infatti, mentre solo 1 su 3 tra i 18-24enni si sentiva a proprio agio nel fare sesso prima del terzo appuntamento, il numero è sceso a quasi la metà per i 35-45enni. Infine, sono emerse differenze in base allo stato di vaccinazione COVID. I gruppi più a loro agio con meno appuntamenti prima del sesso sono risultati essere quelli che non erano vaccinati e non volevano il vaccino, così come quelli che erano completamente vaccinati. Le persone non vaccinate che desiderano il vaccino ma non l’hanno ricevuto, così come coloro che sono stati parzialmente vaccinati, preferiscono in media più appuntamenti. Una limite di questi dati è che, ovviamente, stiamo parlando in generale.

È possibile (e probabile) che le persone aderiscano a standard diversi in situazioni diverse, a seconda di cosa stanno cercando in quel momento e della dinamica che si crea con l’altra persona. Perciò anche se i tre appuntamenti sembrano essere la tempistica più comune che le persone utilizzano per decidere il momento più appropriato per fare sesso, possiamo dire che non esiste uno standard universale valido per tutti.

Ciò significa che non esiste un momento “giusto” per iniziare a fare sesso con un nuovo partner ma il momento “giusto” è soggettivo e variabile. Vale anche la pena notare che la ricerca rileva che la tempistica degli appuntamenti e del sesso è un predittore molto debole dei risultati della relazione. In altre parole, la conoscenza non andrà meglio o peggio se farai sesso al primo, al quinto o al centesimo appuntamento. Questo è un altro motivo per evitare di seguire regole arbitrarie ma per fidarsi del proprio istinto, cuore e cervello!


Tradotto e adattato da https://www.sexandpsychology.com/blog/2021/10/25/howmany-people-subscribe-to-the-three-date-rule/ a cura della Dott.ssa Camilla Spattini



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *