12019ago
Riscoprire la sessualità dopo il divorzio

Riscoprire la sessualità dopo il divorzio

Dopo il divorzio c’è un tempo in cui si pensa di nuovo alla possibilità di avere delle relazioni.  Il più delle volte, nei casi di divorzio, la coppia non ha avuto rapporti sessuali  da un po’ di tempo perché la relazione si stava avvicinando alla fine.

Quando una persona ha avuto contatti fisici con un’altra per molto tempo e questo costituisce quindi una routine,  è possibile che quando la relazione giunga al termine, entrambe allontanino il desiderio di vicinanza fisica. Il desiderio sessuale si manifesta avendo un ritmo regolare di esperienze sessuali.  C’è il rischio quindi di praticare lunghi periodi di astinenza senza nemmeno accorgersene, perché più si è fuori dal gioco, meno ce ne accorgiamo.

Come puoi risvegliare la tua sessualità? Le seguenti linee guida possono aiutarti a ritrovare la tua libido perduta e la tua intimità fisica nella vita quotidiana.

Primo, riconoscere che c’è un problema. Quando senti di non avere desiderio sessuale, non è la normalità. Le persone hanno desideri sessuali  a diversi livelli, in base alle circostanze. La prima tappa potrebbe essere quella di rivolgersi al proprio medico di famiglia, alla ginecologa o all’urologo, per capire se vi è un problema di natura medica o ormonale.  Se c’è un problema di natura medico devi curarlo, è possibile che il divorzio e il cambio di vita abbiano preso il sopravvento tanto da farti sottovalutare la tua salute.

Prova a formulare la tua personale teoria sul calo della tua libido. È dovuto al fatto che sei ancora giù per il divorzio? Non sei pronto/a per avere esperienze sessuali? Hai desideri sessuali durante l’arco della giornata o proprio per niente in questo periodo? Devi cercare di capire chiaramente cosa sta accadendo per trovare una soluzione, è differente infatti tra il voler provare desiderio sessuale e non preoccuparsi se lo provi oppure no. Per ritrovare la tua libido, devi cercarla ed apportare alcune modifiche per recuperarla.

Il passo successivo è cercare gli effetti della socializzazione sessuale sulla tua vita. Presta attenzione ai tuoi valori ed atteggiamenti sessuali (questo include il modo in cui sei stato educato/a circa la sessualità). Se tutto ciò ti genera sentimenti negativi, associati al provare desiderio sessuale, allora dovresti rielaborare le tue credenze sulla sessualità e su cosa questa significhi per te in questo momento della tua vita. Dovresti prestare attenzione ai segnali che mandi a te stesso/a circa la sessualità ed a cosa ti permetti di provare.  Per esempio, se credi che la sessualità sia solo per i giovani o per le coppie sposate, allora devi ricrederti per poter vivere serenamente la tua sessualità.

Fai un inventario sulla tua immagine sessuale. Ti senti bene con te stesso/a circa la sessualità? Se no, perché? Potrebbe essere utile imparare ad accettare il tuo sé sessuale e il tuo corpo così com’è. Infatti i desideri sessuali e la sessualità in generale, riguardano per lo più ciò che fai e ciò che il tuo/la tua partner fa con il tuo corpo. Se il tuo corpo ti fa sentire a disagio o non provi familiarità verso di esso, allora la sessualità non può che esserne influenzata. Impara a conoscere i tuoi genitali e a capirne la sensibilità al tatto.  La masturbazione è importante per ripristinare la tua libido. Questa non deve essere una cosa di cui vergognarsi, circa il 90% delle persone la praticano regolarmente, compresi quelli che hanno una relazione. Dato il calo della tua libido, la masturbazione può aiutarti a provare nuovamente desiderio sessuale, anzi potrebbe costituire proprio l’inizio del percorso. Anche se non l’hai mai praticata, non è mai troppo tardi per iniziare. Se ti senti a disagio a toccarti direttamente, puoi aiutarti con un vibratore. Rielaborare la tua immagine sessuale come positiva è essenziale, prima di poterla condividere con il/la partner. Infatti capendo ciò che ti piace, sei in grado di comunicarlo al tuo/alla tua partner.

Infine, sii consapevole dei tuoi sentimenti sessuali e della loro esistenza a prescindere da quella del/della partner. Molte volte capita che dopo anni di matrimonio, le persone abbiano rinunciato alla masturbazione per affidare completamente il proprio piacere nelle mani del/della partner. Adesso che la tua relazione è finita, perché smettere di provare piacere? Devi essere sintonizzato/a sui tuoi desideri sessuali e su ciò che funge da ponte per quelle sensazioni. Ad esempio, un bagno caldo, un bel film o un allenamento possono aumentare la tua libido. Prestare attenzione a ciò che è correlato ai tuoi desideri sessuali è importante in modo da poter iniziare di nuovo a provare di nuovo tali sensazioni e sentimenti.

Ritrovare la tua libido dopo il divorzio è un viaggio fondamentale per andare avanti con la tua vita. “Rimetterti in pista” a livello fisico, ti aiuterà anche a compiere il prossimo passo con un/una partner.

Tra. ita. a cura della dott.ssa Stefania Lombardi – Centro Integrato Sessuologia “IL PONTE”

https://www.psychologytoday.com/blog/save-your-sex-life/201201/rediscovering-your-sexuality-after-divorce



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *