52016dic
Sesso: 5 buoni motivi per farlo!

Sesso: 5 buoni motivi per farlo!

L’attività sessuale ha molte funzioni nella vita degli esseri umani e apporta vantaggi sia a livello individuale che di coppia, così come a livello fisico e psichico. Fare sesso, benché non sia un’attività necessaria come mangiare e dormire, veicola comunque un insieme di significati che vanno oltre l’esigenza fisiologica. La ricerca scientifica ha poi messo in evidenza, nel corso degli anni, molti dei benefici associati a tale attività e oggi noi ne sottolineano alcuni:

1. Allevia lo stress. Il sesso è un’attività polivalente che ci permette di soddisfare un’ampia gamma di esigenze, gli scienziati hanno infatti identificato almeno 237 motivi per farlo! Con buona pace dei più conservatori, non solo il sesso ha chiaramente una funzione riproduttiva ma può essere anche un modo divertente e piacevole per passare il tempo, per dimostrare amore, affetto, sperimentare se stessi, giocare con l’altro, conquistare il partner, vendicarsi di qualcuno, ecc. Non meno importante è la sua capacità di donare sollievo alle persone: la ricerca suggerisce infatti che il sesso allevia lo stress per le coppie – il rilascio di sostanze chimiche che avviene durante e dopo l’attività sessuale è una panacea per molte persone. Noi sessuologi sappiamo però che se il sesso è utilizzato in modo strumentale, per nascondere malumori nella coppia, può trasformarsi in un boomerang e inasprire conflitti latenti. Dunque fra i molti validi motivi fate attenzione a non scegliere quello sbagliato!

2. Migliora la salute. Chi beve birra campa cent’anni, ma anche chi fa sesso regolarmente non scherza. Una frequente attività sessuale è legata in effetti ad una migliore salute. Diversi studi hanno evidenziato che chi frequentemente sperimenta l’orgasmo tende ad essere in buona salute fisica e psicologica. Altre ricerche hanno inoltre rilevato che coloro che spesso raggiungono l’orgasmo tendono persino a vivere più a lungo! Questo ovviamente non ci permette di dire con certezza se fare sesso frequentemente migliora e allunga la vita, tuttavia suggerisce la più affrettata delle conclusioni, ossia che una regolare attività sessuale apporta più vantaggi che svantaggi.

3. Mantiene in forma. Il sesso è a tutti gli effetti una forma di esercizio fisico. Per molti romantici sarà difficile accettarlo ma l’attività sessuale passa anche (per alcuni soprattutto) dal corpo e come tale prevede il suo utilizzo. La ricerca ha mostrato che, in media, durante il coito i ragazzi bruciano 101 calorie, mentre le ragazze 69. Il sesso come attività fisica dunque, anche se non può essere considerato come il primo strumento per perdere peso e neanche l’equivalente di andare in palestra (almeno non lo è per la stragrande maggioranza delle persone). Ciononostante fra le varie tecniche di fitness sicuramente è una delle più apprezzate!

4. Previene la senilità. Mens sana in corpore sano potremmo dire. Oltre ai suddetti benefici fisici, la ricerca infatti indica che il sesso potrebbe essere d’aiuto al nostro cervello. Studi effettuati su ratti hanno scoperto che l’attività sessuale frequente è associata ad una maggiore crescita dei neuroni cerebrali. Questo vuol dire che una frequente sessualità previene l’invecchiamento cellulare del cervello. Inoltre, la ricerca sugli anziani ha rilevato che un’attività sessuale, più elevata della media, era associata ad un migliore funzionamento cognitivo con l’avanzare dell’età. Perciò se Il lupo perde il pelo ma non il vizio, nel nostro caso il lupo che non perde il vizio non perde neanche il pelo!

5. Attività senza età. Il sesso è qualcosa di cui si può godere per tutta la vita. Ovviamente ogni stagione della vita ha un suo ritmo e un suo modo di essere vissuta ma per quanto riguarda l’attività sessuale sembra non esserci limite. Proprio in virtù dei molteplici effetti benefici e delle numerose motivazioni che ne stanno alla base la vita sessuale non si esaurisce con l’arrivo della menopausa o dell’andropausa. La ricerca ha scoperto che molti over settanta hanno ancora una vita sessuale attiva. Naturalmente, tenuto presente i limiti che l’età comporta, le condizioni di salute, la presenza del partner, ecc. la sessualità degli anziani tende a divenire un’attività sempre meno agita, sia perché ne sentono meno l’esigenza sia perché la censura sociale è molto forte, tuttavia, morale a parte, è bene ribadire che non vi è alcun punto di arrivo fisiologico a livello sessuale, non esiste un limite d’età e sopratutto non esiste un numero predefinito di rapporti sessuali a disposizione nella vita!

E chi non ha il partner? Per tranquillizzare tutti coloro che in questo momento non hanno una relazione o una partner con cui fare sesso, è sufficiente ribadire che la ricerca suggerisce che anche l’attività sessuale praticata da soli ha dei potenziali benefici!

tr. J.L.

Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *