272020feb
Il sesso è naturale, o no?

Il sesso è naturale, o no?

Il sesso è naturale, o no?

Spesso ci capita di sentire la frase “il sesso è naturale” o varianti di quest’ultima, anche da parte di persone influenti e istituzioni. Questo argomento è spesso usato per giustificare un determinato comportamento sessuale o al contrario per condannare un determinato comportamento sessuale come “non naturale”. Questo è un concetto confuso e aperto a tutti i tipi di interpretazioni. Quando le persone dicono che il sesso è naturale -o meglio che alcuni tipi di sesso sono naturali- onestamente non è chiaro cosa stanno cercando di comunicare.

Cosa intendono per “sesso”? Cosa intendono per “naturale”? Intendono dire che è involontario, come respirare? Che sappiamo intrinsecamente come farlo? Forse che sappiamo automaticamente come avere un rapporto sessuale soddisfacente e avere relazioni sessuali sane? Tutto questo ovviamente non è vero.

Analizziamo più approfonditamente questo concetto. Tendiamo a definire un istinto come qualcosa di automatico per gli esseri umani. Sulla base di tale definizione, gli umani sembrano avere molti istinti: sete, fame, calore, sicurezza di sé, proteggere la prole, evitare malattie, far parte di un gruppo e forse persino avere potere o dominare. Il sesso quindi rientra in questa categoria: in base a questa definizione, il sesso è un istinto. Gli umani hanno ormoni, impulsi e pensieri che si combinano per creare una sensazione interna di eccitazione. E ciò che di solito ne consegue è voler esprimere quei pensieri ed emozioni attraverso il comportamento.

Detto questo, proprio come con altri cosiddetti istinti umani naturali e innati, la sessualità è vulnerabile all’ansia, il che significa che la spinta può essere ignorata o può essere influenzata da vari pensieri, sentimenti o motivazioni concorrenti. E come con qualsiasi altra pulsione o istinto, quell’ansia può interferire con la dimostrazione comportamentale di essa. Basti pensare all’istinto del nutrirsi e l’esistenza di disturbi alimentari. Stessa cosa.

Se il comportamento sessuale fosse naturale, probabilmente i professionisti della salute mentale specializzati in sessualità non lavorerebbero affatto. Perché le persone semplicemente non avrebbero difficoltà con il sesso e non avrebbero bisogno di questi servizi. Tutti noi sapremmo come farlo, al pari del respirare. Nessuno dovrebbe pensarci, sarebbe automatico. Ad esempio, gli uomini sperimenterebbero Disturbi dell’Erezione solo con cause puramente mediche come il diabete. Al pari, le donne non avrebbero difficoltà con l’eccitazione, il desiderio o l’orgasmo.

Questi esempi mostrano che sì, l’istinto sessuale è qualcosa di naturale, ma anche che non comporta una conoscenza integrata su come fare sesso o su cosa pensare del sesso.

Il comportamento sessuale non è naturale, ma appreso, come risultato dell’educazione sessuale proveniente da numerosi fonti: famiglia, religione, scuola, legge, media, coetanei, persino traumi. La maggior parte delle persone che si recano dal sessuologo hanno avuto un’educazione sessuale composta da brevi e sconnessi messaggi provenienti da varie fonti. Quello che fa un sessuologo è una forma di educazione sessuale, smantellando queste convinzioni errate e sostituendole con modi di pensare più accurati che portano a comportamenti, esperienze e relazioni sessuali più piacevoli e soddisfacenti.

Quindi quando senti dire “il sesso è naturale”, ricorda a te stesso che l’impulso sessuale è innato e naturale, ma che le informazioni sessuali, l’etica sessuale e il comportamento sessuale sono invece acquisite.




A cura di Centro Integrato di Sessuologia “Il Ponte” (trad. Dott.ssa Emma Petrocchi)
Da una riflessione di Diane Gleim – Psicoterapeuta Sessuologa: https://www.psychologytoday.com/us/blog/underneath-the-sheets/202002/is-sex-natural




Per ricevere grauitamente accesso all’ebook “Il Vero e il Falso su miti e credenze della sessualità: L’erezione” , iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .

Privacy:
Il consenso è liberamente espresso ai sensi dell’art 23 del DL 196/03 e dell’Art. 7 del Reg UE 679/16

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *