32021mag
Tradimento e tendenza all’infedeltà. Esistono i traditori seriali?

Tradimento e tendenza all’infedeltà. Esistono i traditori seriali?

Le persone che hanno tradito in precedenza hanno maggiori probabilità di farlo di nuovo?

Se è stato un imbroglione una volta, lo sarà per sempre!

E’ vero? La storia è destinata a ripetersi quando si parla di infedeltà? Secondo la ricerca scientifica, le persone che hanno tradito in passato hanno una maggiore probabilità di future infedeltà. Tuttavia, non è il caso che tutte o anche la maggior parte delle persone che commettono infedeltà alla fine diventino “traditori seriali”.

In uno studio longitudinale sulle relazioni amorose pubblicato negli Archives of Sexual Behaviour, i ricercatori hanno monitorato centinaia di persone per un periodo di 5 anni, esaminando ripetutamente le loro esperienze relazionali. Ciò ha permesso di vedere se l’aver tradito nelle relazioni passate ha una correlazione con il tradimento nelle relazioni successive.

Quello che hanno scoperto è che le persone che hanno fatto sesso al di fuori di una relazione, ossia tradendo, avevano circa 3,4 volte più probabilità di fare la stessa cosa in una relazione successiva. Al contrario, le persone che non hanno tradito in precedenza avevano probabilità molto più basse di tradire in futuro.

Tuttavia, è importante notare che meno della metà delle persone (circa il 45%) che hanno fatto sesso al di fuori di una relazione precedente hanno poi ripetuto questo comportamento in seguito, quindi la citazione riportata ad inizio dell’articolo è chiaramente una generalizzazione eccessiva.

In effetti, la maggior parte delle persone che hanno tradito (circa 55%) non hanno continuato a farlo di nuovo. Vale anche la pena notare che quasi 1 persona su 5 che non aveva tradito in precedenza lo ha fatto però nelle relazioni successive. Quindi, solo perché qualcuno non ha una storia di infedeltà alle spalle non significa che non lo farà mai!

Per capire quando è probabile che valga e quando non valga il proverbio sull’infedeltà o sulla sfiducia nel partner, dobbiamo guardare in primo luogo alle motivazioni e alle ragioni riportate dalle persone per tradire: perché l’hanno fatto?

La ricerca mostra che le persone commettono infedeltà per una vasta gamma di motivi, tra cui rabbia, abbandono, bassa autostima e desiderio di varietà sessuale. Contrariamente alla credenza popolare, le persone non sempre tradiscono perché c’è un problema nella relazione. In effetti, alcune ricerche hanno dimostrato che le persone sessualmente soddisfatte hanno in realtà maggiori probabilità di tradire. In questi casi, l’infedeltà è spesso più un bisogno di auto-scoperta o un modo di affrontare l’ansia, non si tratta del sesso in sé.

Una possibile lettura è che se le ragioni per tradire hanno a che fare con un problema specifico della relazione, questo non è necessariamente un fattore di predisposizione al comportamento di tradimento futuro. Infatti se la relazione non era adatta e ne viene iniziata una che funziona meglio, la precedente motivazione a tradire probabilmente diminuirà o verrà meno.

Al contrario, se qualcuno tradisce per motivi individuali, come il desiderio di varietà sessuale, una preferenza per i brividi sessuali o la ricerca della scoperta di sé, cambiare le relazioni non cambierà necessariamente i fattori sottostanti che hanno portato all’infedeltà in precedenza, è quindi più propenso a farlo di nuovo.

Fonte: https://www.lehmiller.com/blog/2021/3/24/are-people-who-have-cheated-before-bound-to-do-it-again

Redazione: Centro Integrato Sessuologia Clinica IL PONTE (Trad. Ita. a cura dott. Bocciardi Diego)





Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *