112015ago
Troppa masturbazione può causarmi problemi di erezione?

Troppa masturbazione può causarmi problemi di erezione?

Salve, ho 42 anni e avrei bisogno di farvi una domanda. Da un po’ di tempo, inizio ad avere problemi ad ottenere un’erezione vigorosa e  penso che ciò sia dovuto al fatto che masturbandomi molto, questa attività mi sta portando con il tempo, ad avere un erezione sempre più debole. Ho cercato di ampliare sempre di più il repertorio dei filmati pornografici che uso sempre per eccitarmi, ma questa soluzione non mi ha aiutato.
Sono arrivato alla conclusione che forse non sono più quello di una volta, forse devo iniziare a fare i conti con il fatto che ho un problema di erezione e non mi rimane altra possibilità che assumere dei farmaci specifici. Cosa ne pensate?
Marco
Buongiorno Marco, iniziamo dicendole che, seppure per escluderlo sia senz’altro necessaria una visita andrologica, potrebbe essere che il suo non sia tanto un problema relativo all’erezione, ma più una situazione che ha più a che fare con un problematica inerente il desiderio sessuale e la fantasia, ovvero il “motore” dell’erezione.
Lei ha notato effettivamente una relazione fra la masturbazione e un’erezione un po’ meno “vigorosa”. Effettivamente questo legame può essere reale nel suo caso, ma la causa potrebbe risiedere non tanto nella frequenza di questa pratica, quanto più nella modalità. Provo a spiegarmi meglio.
La situazione che ci ha descritto pare essere caratterizzata da uno scenario in cui la fantasia, elemento fondamentale per l’eccitazione, e’ legata e attivata dai film pornografici.
Vale la pena precisare che nei filmati pornografici, a differenza di quelli erotici, le scene, le situazioni sono descritte e filmate in ogni minimo dettaglio, per cui non c’e’ molto spazio per l’immaginazione, per la fantasia personale che invece è un elemento molto importante.
Diciamo che, se da una parte la visione di filmati di questo genere può sicuramente aiutare a stimolare la fantasia, l’eccitazione e di conseguenza l’erezione, un utilizzo esclusivo ed eccessivo, che lascia poco spazio alla possibilità di sviluppare delle fantasie proprie, può invece a lungo andare non stimolare più l’eccitazione (e quindi l’erezione), ma creare delle situazioni un po’ più “meccaniche” “ripetitive”, “uguali”, in cui viene meno, come dicevamo inizialmente il motore della sessualità.
Per cui anche l’eventuale assunzione di farmaci, avrebbe poco senso, dato che questi funzionano se è presente il desiderio sessuale.
Il consiglio che potremmo darle è quindi quello di provare a focalizzare la sua attenzione non tanto e non solo sulla sua erezione, ma su ciò che serve e piace A LEI per eccitarsi… magari potrà scoprire, grazie anche a degli spunti colti dai filmati pornografici, che esistono anche altri “scenari” molto piacevoli per lei!

Saluti

Dott.ssa Michela Vancheri – Psicologa sessuologa

Per inviare la vostra domanda ai professionisti del Centro Il Ponte che curano la rubrica Botta&Risposta scrivere a info@centroilponte.com oppure richiedere un “consulto anonimo“, specificando che si tratta di una domanda per la rubrica

Per rimanere aggiornati sulle rubriche SexNews, Botta&Risposta, Lex&TheCity, sui seminari e sulle varie iniziative del Centro, iscrivetevi alla Newsletter qui sotto .




Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *